Nuova Nissan Qashqai 2021: motori solo ibridi

Un interessante focus sui nuovi propulsori ibridi tra cui spicca l’innovativo sistema e-Power che garantisce la trazione alle ruote solo con l’elettrico.

Fresca di presentazione internazionale online, la terza generazione della Nissan Qashqai ha già catturato l’attenzione degli appassionati e dei media internazionali. Tra i temi che stuzzicano maggiormente la curiosità spicca senza ombra di dubbio la scelta da parte di Nissan di proporre sul rinnovato crossover una gamma di propulsori esclusivamente ibridi, caratterizzati da nuove e sofisticate tecnologie in grado di offrire la massima efficienza durante la marcia.

Si parte con il mild hybrid

Al momento del lancio la nuova Qashqai 2021 sarà disponibile con il propulsore a turbo benzina 1.3 DiG-T, con tecnologia mild hybrid a 12 Volt, offerto dei livelli di potenza da 140 o 158 CV. La variante più potente potrà essere abbinata alla trazione integrale e sarà equipaggiata con il cambio automatico.

Full hybrid con Nissan e-Power

Nel corso del 2022, la gamma della Qashqai si allargherà con l’arrivo di una inedita unità full-hybrid denominata Nissan e-Power. Si tratta di un’invenzione tecnologica che al momento risulta utilizzata esclusivamente in Giappone sui modelli Note e Serena. Il sistema full-hybrid Nissan e-Power di tipo “Range extender”, sfrutta un motore a benzina 1.5 litri che funziona esclusivamente da generatore per la ricarica dell’accumulatore. Quest’ultimo alimenta a sua volta il motore elettrico da 140 kW (190 cavalli) e 330 Nm di coppia, ovvero l’unica unità collegata alle ruote della vettura. Grazie a questo sistema, la vettura si comporta come una vettura 100% elettrica, ma allo stesso tempo evita la cosiddetta “ansia da autonomia”.

Questo sistema ibrido sarà inoltre coadiuvato sui numerosi sistemi di assistenza alla guida in grado di ottimizzare consumi e prestazioni durante la marcia. Tra questi spicca l’ultima evoluzione dell’ormai noto ProPilot di Nissan, in grado di sfruttare le potenzialità della navigazione predittiva in modo da regolare in maniera autonoma le fasi di accelerazione e frenata in base alla conformazione del tracciato scelto. Im questo modo la vettura può gestire nella massima sicurezza ed efficienza i differenti momenti di guida, sia che si stia percorrendo un’autostrada o strade di città.

Handling ottimizzato

La nuova piattaforma CMF-C offre una elevata rigidità torsionale, inoltre consente un nuovo e più affine posizionamento delle sospensioni e una maggiore reattività in fase di sterzata. In  uesto modo il guidatore o può contare sul pieno controllo della vettura anche nei percorsi più impegnativi. Le sospensioni McPherson  per tutte e quattro le ruote vantano una nuova messa a punto per migliorare lo smorzamento delle irregolarità stradali, inoltre garantiscono una marcia più silenziosa su ogni tracciato. Per i modelli con cerchi da 20 pollici e tutte le versioni a trazione integrale le sospensioni sono multi-link.

Il servosterzo è stato ulteriormente perfezionato e offre una migliore reattività, più sensibilità nell’intervallo di centratura e un minore attrito.

Head up display da 10,8 pollici

Degno di nota anche il nuovo head up display (optional) da ben 10,8 pollici, ovvero il più grande della categoria, in grado di proiettare le principali informazioni dell’auto sul parabrezza, evitando così pericolose distrazioni.

1

Ultime notizie su Nissan

Nissan viene fondata nel 1935 da Masujiro Hashimoto, ingegnere nato nel 1875 ed il cui principale desiderio consisteva nel realizzare le prime automobili mai prodotte in Gia [...]

Tutto su Nissan →