Mick Schumacher: futuro in Alpine. Chiude con Ferrari?

Da SPA si vocifera di una trattativa in stato avanzato tra Mick Schumacher e l’Alpine, per far correre nel 2023 il pilota tedesco con il team transalpino.

Dopo la sorprendente uscita di Fernando Alonso dall’Alpine a seguito del GP di Ungheria, si è innescato un effetto domino nel mercato piloti della Formula 1 che ha destato non poche perplessità. Quindi in vista del 2023, da una parte abbiamo l’asturiano due volte campione del mondo che si è accasato all’Aston Martin, lasciando libero il sedile della scuderia transalpina, che a sua volta poteva essere occupato da Oscar Piastri, il quale tuttavia ha scelto di andare in McLaren al posto di Ricciardo, con quest’ultimo appiedato con un anno di anticipo. Resta dunque vacante il posto nel team motorizzato Renault, che ora punta a Mick Schumacher, attualmente in forza alla Haas e da sempre nell’orbita Ferrari.

Trattativa in fase avanzata

Da quello che si vocifera tra i box di SPA, in Belgio, dove si disputerà questo weekend un atteso GP, la trattativa tra l’Alpine e il figlio del sette volte campione del mondo Michael Schumacher, sarebbe in fase avanzata. La volontà del team francese è quello di accaparrarsi a stretto giro di posta un pilota talentuoso, mentre dall’altra ci sarebbe la voglia di Mick di lasciare la Haas e di provare un’avventura in una scuderia maggiore. Infatti, la prospettiva di un terzo anno al servizio del Team di Gunther Steiner non piace affatto al pilota tedesco.

Prima si deve chiudere la vicenda Piastri

L’Alpine aveva una sorta di prelazione con Oscar Piastri per affidargli il sedile di una delle sue monoposto, ma questo accordo è scaduto così il giovane pilota australiano ha potuto abbandonare le strade del team motorizzato Renault, così da gettarsi tra le braccia di McLaren. In ogni caso la scuderia francese vuole risolvere il prima possibile la situazione con il pilota e la prossima settimana avrà un’udienza alla Contracts Recognition Board, per poi annunciare il nome del pilota che farà squadra con Esteban Ocon. Lo stesso Ocon sarebbe felice di condividere il Team con Mick Schumacher, con il quale è già stato compagno di squadra nella stagione 2014 nel team Prema.

Mick Schumacher e l’orbita Ferrari

Mick Schumacher è un driver entrato nell’orbita del Cavallino Rampante nel 2019, grazie al suo ingresso nell’Academy di Maranello. Da allora la Ferrari ha coltivato il talento del giovane Schumacher, sperando un giorno di farlo vestire di rosso come il padre, il quale con la Scuderia italiana ha scritto la storia e vinto cinque titoli piloti. Se l’accordo tra il tedesco e l’Alpine si dovesse concretizzare verrebbe meno un sodalizio romantico, tra il figlio del grande campione della Ferrari e un futuro da scrivere seguendo le orme del padre.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →