Mercedes-AMG EQE: le varianti sportive della berlina elettrica

Fino a 687 CV e 1.000 Nm e prestazioni da sportive di razza. La controparte a zero emissioni delle AMG a benzina.

Mercedes-Benz sta prendendo sul serio la sua rivoluzione elettrica e il suo ramo sportivo AMG non rimarrà indietro. Dopo l’imponente AMG EQS 53 4Matic+, l’altra berlina completamente elettrica del brand sportivo si unisce alla gamma: l’AMG EQE.

Al Salone di Monaco del settembre 2021, Mercedes aveva presentato la 350 EQE, il modello base della gamma EQE. Il costruttore amplia ora la famiglia della sua berlina elettrica con due potenti versioni firmate AMG: la EQE 43 4Matic e la EQE 53 4Matic+. Entrambe sono bimotore e hanno la trazione integrale adattiva.

Come suggerisce il nome, l’EQE vuole essere la controparte elettrica della tradizionale Classe E a benzina. E nel caso di queste AMG, con più potenza, sospensioni modificate e freni più grandi. Le due proposte dovrebbero così rappresentare l’equivalente, a zero emissioni, dell’AMG E 53 e dell’AMG E 63S.

Mercedes-AMG EQE: motorizzazioni e prestazioni

I motori sincroni a magneti permanenti di queste EQE sono esclusivi di AMG. L’AMG EQE 43 ha una potenza complessiva di 476 CV ed eroga una coppia massima di 858 Nm. Questo si traduce in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi e può raggiungere una velocità massima di 210 km/h.

L’AMG EQE 53 offre invece 626 CV e 950 Nm. Accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 220 km/h. Come optional questo modello può essere equipaggiato con il pacchetto AMG Dynamic Plus, che aumenta la potenza massima a 687 CV, la coppia a 1.000 Nm e la velocità massima a 240 km/h, migliorando il tempo da 0 a 100 km/h di 0,2 s.

Autonomia e tempi di ricarica

Mercedes precisa che questi tempi 0-100 possono essere raggiunti solo quando lo stato di carica della batteria è del 50% o superiore per l’EQE 43, e oltre il 70% nel caso dell’EQE 53. Secondo le stime di Mercedes, ma ancora da confermare in sede di omologazione WLTP, la batteria agli ioni di litio con una capacità utile di 90,6 kWh e una tensione di 328 V può fornire tra 426 e 533 km di autonomia all’EQE 43 e tra 444 e 518 km all’EQE 53.

Le batterie dell’AMG EQE accettano una ricarica rapida fino a 170 kW. In questo caso bastano 15 minuti di ricarica per ottenere 180 chilometri (WLTP) di autonomia. Per quanto riguarda la ricarica domestica, supporta 11 kW di serie e fino a 22 kW come optional. L’auto è predisposta inoltre per la ricarica bidirezionale, ovvero lo scambio di energia elettrica dall’auto a casa, ma per ora questa funzionalità sarà disponibile solo per il mercato giapponese.

Telaio sportivo

L’AMG EQE è dotata anche di quattro ruote sterzanti. La sospensione anteriore a quattro bracci e la sospensione posteriore multi-link condividono gran parte dei componenti con l’AMG EQS e l’AMG GT a 4 porte. Adattato al corpo della EQE, più piccolo, il sistema è dotato di sospensioni pneumatiche adattive di serie con supporti ruota, bracci e barre stabilizzatrici specifici.

Nella modalità di guida Comfort, ottimizzata per il massimo dell’autonomia, l’altezza da terra viene automaticamente ridotta oltre i 120 km/h e aumentata al di sotto degli 80 km/h, mentre i programmi Sport e Sport+ abbassano permanentemente l’altezza da terra di 15 mm, oltre a regolare anche la potenza e la coppia disponibili.

I motori elettrici inoltre possono fornire una frenata sufficiente in molte situazioni quotidiane, con tre livelli di frenata rigenerativa selezionati tramite le levette sul volante. Ma con un peso a secco di 2.525 kg, queste due sportive hanno bisogno di qualcosa in più e Mercedes-AMG non ha lesinato sulla frenata. Tutti e quattro i dischi sono morsi da pinze a sei pistoncini, con dischi anteriori da 415 mm di diametro. Questi possono essere da 440 mm come optional e sono abbinati esclusivamente a cerchi da 21 pollici, gli unici che possono ospitare dischi così grandi.

Il design delle Mercedes-AMG EQE

All’esterno i cambiamenti sono minimi. La griglia del radiatore è la nota “Panamericana”, come su tutte le AMG. Il paraurti anteriore è specifico e le prese d’aria anteriori hanno una finitura nera lucida. Dietro, sopra al portellone del portabagagli, monta uno spoiler discreto.

All’interno i sedili sportivi hanno un rivestimento parziale in microfibra e il volante è appiattito. Il triplo display Hyperscreen che copre l’intera larghezza del cruscotto rimane opzionale, così come il sistema di telemetria AMG Track Pace.

La commercializzazione della Mercedes-AMG EQE è prevista per la seconda metà del 2022.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →