Hyundai Tucson 2021: motori ibridi, allestimenti, prezzi

Hyundai toglie i veli alla quarta generazione di Tucson, il SUV di segmento C che propone un design accattivante e tanta tecnologia a bordo

Un rinnovamento totale, questo è quello che rappresenta la nuova generazione di Hyundai Tucson, il SUV che vuole tornare a dettare legge all’interno del mercato europeo, compreso – naturalmente – quello italiano. Per farlo si appella a una nuovo design, molto fluido e moderno, accattivante e decisamente appetibile per una clientela esigente come quella del Vecchio Continente, ma soprattutto punta forte su un concentrato di tecnologia all’avanguardia, per stuzzicare la fantasia di ogni nuovo utente del brand coreano.

Colpisce per il design

La quarta generazione di questo SUV di segmento C, si basa esteticamente sulla filosofia del Parametric Dynamics, così fanno la sua comparsa una nuova griglia e dei fari frontali un po’ velati dietro all’ampia e futuristica calandra. Nella zona posteriore posteriore si notano, invece, il logo Hyundai in vetro liscio, un design parametrico per il paraurti e delle luci a piena larghezza. Interessante anche la scelta di optare per un tergicristallo a scomparsa (sempre nel retro della vettura).

Anche all’interno si respira un’aria di rinnovamento con la console centrale da 10,25 pollici, dove trova collocazione anche il comando per il riscaldamento, la ventilazione e la climatizzazione. Bello, funzionale e appariscente è il quadro strumenti digitale da 10,25 pollici, ma a rendere più speciale l’abitacolo è il sistema Ambient Light configurabile in 64 colori, così come la scelta di utilizzare materiali morbidi di alta qualità. La nuova Tucson sembra quindi più raffinata e completa, ma soprattutto spaziosa: la lunghezza arriva a 4.500 mm (+20 mm rispetto al passato) con un passo di 2.680 mm, 1.865 mm di larghezza e 1.650 mm di altezza.

Un concentrato di tecnologia

Lo abbiamo detto anche nelle righe iniziali, il nuovo SUV di segmento C di Hyundai è ricco di tecnologia a bordo, a cominciare dal sistema Bluelink che consente la navigazione in tempo reale, una compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, e un routing connesso. I tecnici di Hyundai hanno poi posto grandissima attenzione agli ADAS, a partire dall’Highway Driving Assist, alla frenata di emergenza con Junction Turning, al Blind-Spot View Monitor e al Remote Smart Park Assist in arrivo successivamente tramite aggiornamento. Ma non sono gli unici, perché l’elenco comprende anche il Forward Collision che rileva anche i ciclisti, il Cruise Control smart basato sulla navigazione in tempo reale, il Remote Smart Parking Assist disponibile sulle varianti HEV/PHEV, il Blind Spot Monitor e Safe Exit Warning.

Motori

Al momento del lancio, la nuova Tucson 2021 avrà un motore benzina da 1.6 litri T-GDi Smartstream 2WD da 150 CV con 6 marce con cambio manuale, 7 rapporti con automatico DCT. Il fiore all’occhiello però è il 1.6 T-GDi Smartstream, un’unità full hybrid da 230 CV, ma che successivamente avrà anche una versione da 265 CV. Questa variante è disponibile sia 2WD che 4WD con cambio automatico a 6 rapporti. Non mancherà la scelta a gasolio, prima da 115 CV e successivamente da 136 CV, grazie al motore 1.6 CRDi Smartstream 2WD con cambio manuale.

Prezzo

Al lancio si parte da 29.400 euro per la versione a benzina, fino a raggiungere i 33.350 euro della Full Hybrid. Successivamente arriveranno a listino anche la nuova PHEV N Line ICE e ad aprile 2021 il diesel iMT 48V N Line HEV/PHEV.

1

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →