Hyundai Kona N restyling 2021: prova, uscita, prezzo

Arriva la seconda generazione della Kona N con 280 CV, che punta a chi ama le prestazioni e al tempo stesso cerca la praticità di un SUV.

La Kona N arriverà nei concessionari a partire dal mese di settembre. Ma è ordinabile già ora nei dealer che la casa coreana ha in tutta la Penisola.

Intanto, abbiamo provato la seconda generazione di questo crossover che punta a fare il pieno di vendite in tutta Europa e in Italia in particolare dove storicamente Hyundai miete successi. Del resto la Kona N ha molto di italiano, dato che è stata disegnata dalla mano di Davide Varenna, apprezzato designer milanese che 7 anni fa si è trasferito alla sede Hyundai di Francoforte, dove ha creato ex novo la piccola i10. Il giovane designer ci spiega:

Ridisegnare un’auto già esistente (come la Kona) è più impegnativo che crearne una ex novo. Un restyling, infatti, impone di seguire delle linee guida già definite. Una creazione da zero è invece qualcosa che libera la fantasia.

Hyundai Kona N: come va su strada

Design a parte, la Kona N entra a far parte dei B-Suv o dei crossover da tenere d’occhio nei prossimi anni. Agile lo è di sicuro. Sia nei tratti delle autostrade tedesche dove non ci sono limiti, sia nelle strade di campagna attorno a Francoforte perfettamente asfaltate e ricche di curve. Durante il test, è caduta anche un po’ di pioggia che ha reso più scivoloso l’asfalto, ma non per la Kona N, che con uno sterzo preciso e sicuro ha mantenuto perfettamente la traiettoria impostata.

I freni? Potenti e resistenti. Il comfort? Buono anche per le gambe di chi è alto 1,86 cm e per la schiena di chi non ha più vent’anni. I 4,2 metri di lunghezza, il metro e 80 di larghezza e il metro e 56 di altezza sono il “contenitore” di un motore 2 litri turbo Euro 6d da 280 CV, che permettono di raggiungere i 240 km/h. Quasi senza accorgersene. E il bello è che in certi tratti di molte autobahn tedesche questo limite è consentito.

Consentito anche da una vettura fatta apposta per certe prestazioni “muscolose”. Muscolose proprio come l’N Grin Shift: premendo un pulsante rosso sul volante si ottengono 20 secondi di vitamine per i muscoli dell’auto. Insomma: una extra spinta che fa salir di giri il motore e che proietta chi è al volante verso un suono da (quasi) Formula 1 e da una accelerazione da (quasi) auto da corsa. Una volta terminato questo extraboost, il sistema richiede 40 secondi di meritato riposo prima di poter tornare al massimo dei giri.

Sulle strade collinose attorno a Francoforte è un piacere guidarla. Un piacere anche grazie al cambio a doppia frizione a 8 rapporti e al differenziale a slittamento limitato che sembra rendere rettilinee anche le curve più strette, sempre con la massima sicurezza e col massimo comfort di mogli o fidanzate presenti a bordo.

Da settembre al prezzo di 42.500 euro

Per mettersela in garage servono 42.500 euro. Hyundai la propone però con uno sconto di 3.300 euro rottamando la propria auto e scegliendo il finanziamento.

Ultime notizie su Hyundai

Hyundai viene fondata nel 1967 e rappresenta una fra le due metà del gruppo coreano Hyundai-Kia Automotive Group, realtà ormai consolidate del panorama automobilistico mondiale. L’azien [...]

Tutto su Hyundai →