F1, Red Bull: l’incredibile show nel centro di Palermo

Prima del GP di Monza, la Red Bull si è cimentata in uno spettacolare show per le strade di Palermo, con Max Verstappen sugli scudi.

In vista dell’appuntamento con il GP di Monza, Red Bull ha voluto celebrare l’Italia realizzando uno spettacolo in una città simbolo dello Stivale, come Palermo. Tra le suggestive e storiche strade del capoluogo siciliano, la RB17 di Max Verstappen ha sfrecciato in modo spettacolare, passando dal mercato di Ballarò per raggiungere il centro urbano dell’antica città di Palermo.

Lo spettacolo di Palermo

Assolutamente emozionali i burnout al centro dei Quattro Canti, prima di vedere la monoposto in testa al mondiale di F1 correre verso Porta Felice e percorrere poi il lungomare del Foro Italico. Poi a tutta velocità verso la spiaggia di Mondello, dove il pilota olandese sfreccia davanti a uno sportivo di rilievo, il Campione del Mondo di Wakebord, l’italiano Massimiliano Piffaretti, prima di salire su una barca, per una traversata marittima verso il nord Italia. Monza attende.

Verstappen verso Monza

Verstappen corre veloce verso Monza, un appuntamento cruciale per la sua stagione, che lo vede attualmente al comando della classifica piloti, con un vantaggio di una manciata di punti su Lewis Hamilton. La Red Bull da anni non riesce a salire sul gradino più alto del podio a Monza, lo stesso olandese ha spesso riscontrato qualche difficoltà su questo storico tracciato, ma stavolta le sensazioni sono diverse. Il leader del mondiale parlando del GP d’Italia ha dichiarato:

Non vedo l’ora di andare in pista, anche se tradizionalmente non è mai stata una pista congeniale per noi. Monza è veloce e ha zone di frenata davvero toste, ma mi piace molto. I fan sono super appassionati e non vedo l’ora di vederli in tribuna.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →