F1 GP Portogallo: Hamilton si rimette la corona e stravince

Gara strepitosa del campione del mondo che vince davanti a Verstappen e Bottas, solo sesta la Ferrari con Leclerc, Sainz fuori dalla zona punti.

Le qualifiche del GP di F1 del Portogallo hanno evidenziato una superiorità Mercedes sul giro secco, ma la gara potrebbe essere differente, per via di un Verstappen in cerca di riscatto. La Ferrari poi è migliorata ed è pronta ad approfittare del minimo errore dei piloti della Stella e della Red Bull per agguantare un podio. Quindi la gara è tutta da seguire, perché su un circuito come quello di Portimao le insidie non mancano.

Partono bene Bottas e Sainz, poi Raikkonen tampona Giovinazzi ed è subito safety car

Alla partenza Bottas scatta bene e si tiene alle spalle sia Hamilton che Verstappen, mentre Sainz riesce a superare Perez. Dietro Raikkonen tocca Giovinazzi e finisce fuori pista rendendo necessario l’intervento della safety car. Si riparte con un grande sorpasso di Verstappen all’esterno su Hamilton, mentre Sainz perde posizioni preziose e Norris risale fino al podio prendendosi la terza posizione su Perez. Verstappen è decisamente indiavolato e vola a prendere Bottas tallonandolo da molto vicino. Al giro 11 Hamilton si riprende la posizione su Verstappen, l’olandese prova a non cedere ma poi deve dare spazio al campione del mondo. Al giro 13 è Hamilton ad andare a caccia di Bottas e il numero 44 sente la leadership vicina. Intanto dietro, al 18esimo giro, Ricciardo supera Vettel per guadagnare la decima posizione.

Hamilton supera Bottas all’esterno ed iniziano i pit-stop

Ma le posizioni che contano sono quelle di vertice, ed infatti, passano solamente pochi istanti prima che Hamilton sorprenda Bottas all’esterno per mettersi al comando della gara portoghese. Il finlandese è scosso e anche Verstappen si rifà sotto alla sua Mercedes. Sainz inizia il valzer dei pit-stop e lo segue anche Norris, i due si ritrovano in pista con lo spagnolo della Ferrari dietro l’inglese della McLaren, che però è bravo a scaldare le gomme e a mantenere un certo vantaggio. Leclerc anticipa la sosta e monta la gomma bianca per andare fino in fondo. Siamo al giro 27 e i primi 4 ancora devono fermarsi, per cui adesso la strategia è importante.

Verstappen supera Bottas dopo la sosta ai box ed Hamilton rimane davanti ai suoi avversari in seguito al cambio gomme

Il primo a fermarsi ai box è Verstappen che monta la gomma bianca, Bottas copia la strategia del pilota Red Bull al giro 37, ma quando rientra viene superato da Verstappen con gomme più calde. Nel frattempo Hamilton si ferma per tornare in pista in seconda posizione dietro a Perez che ancora deve fermarsi. A 23 giri dalla fine Ocon si avvicina minaccioso a Sainz che ha perso in precedenza la posizione a favore di Leclerc, e il pilota Alpine supera lo spagnolo della Ferrari. In questo frangente però, è il team radio di Toto Wolff, che incita Bottas a riprendere Verstappen, a calamitare l’attenzione. Insomma, il filandese è più veloce e in Mercedes vogliono fare una doppietta.

Hamilton si riprende la leadership e si avvia alla vittoria

Al giro 48 è chiaro che al di là delle prime 4 posizioni, tutte appannaggio di Mercedes e Red Bull, la lotta per la quinta posizione è tra Norris e Leclerc. Perez si ferma dopo che al giro 51 è stato superato di forza da Hamilton, il quale si rimette in testa alla gara e si avvia ad una vittoria fondamentale. Strana la strategia della Red Bull, che sostanzialmente mira a sottrarre il giro più veloce ad Hamilton sfruttando le gomme rosse sulla monoposto di Perez. Mancano 12 giri al termine e le prime tre posizioni sembrano decisamente delineate, mentre dietro Vettel perde la 12esima posizione dopo aver subito un sorpasso di forza da parte di Giovinazzi, l’ex campione mondiale è sempre in più in difficoltà. L’altro veterano, Alonso, lotta con Sainz e si prende l’ottava posizione. Piccola, grande soddisfazione per Mick Schumacker che sul finale di gara supera Latifi.

Trionfa Hamilton ma Verstappen si prende il giro veloce…poi tolto.

Negli ultimi giri si apre la contesa per il giro veloce con Bottas e Verstappen che si fermano per tentare di prendersi questo primato di giornata. Intanto Ricciardo supera Sainz che poi viene superato anche da Gasly ed esce dalla zona punti. Hamilton vince una gara strepitosa, davanti a Verstappen che si prende il giro veloce (poi tolto per aver oltrepassato i limiti della pista), poi Bottas (a cui viene assegnato il giro più veloce) a chiudere il podio davanti a Perez. Quinto Norris, che anticipa Leclerc sotto la bandiera a scacchi, poi le due Alpine di Ocon ed Alonso, rispettivamente in settima ed ottava posizione, quindi Ricciardo e Gasly a chiudere le prime 10 posizioni della gara.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →