F1 GP Portogallo 2021: occhio alla griglia

Analizziamo la griglia di partenza del GP di F1 del Portogallo per scoprire quali potrebbero essere i duelli più interessanti al momento dello start.

Terminate le qualifiche del GP di Portogallo 2021 è innegabile come nella F1 attuale la Mercedes sia ancora il riferimento, la potenza di fuoco mostrata nel Q2 e nel Q3 avrà di sicuro impensierito la Red Bull, ma con la griglia di partenza scaturita dalla lotta per la pole position sono diversi i duelli che potrebbero andare in scena una volta che si spegneranno i semafori.

Bottas VS Hamilton

L’incidente di Imola e le successive polemiche non avranno giovato di sicuro allo stato d’animo di Bottas, sempre precario, seppur di lusso, in questa F1 milionaria. Russell preme, Hamilton lo ha praticamente umiliato nei primi due GP, ma adesso il finlandese si è preso una bella rivincita soffiando l’ipotetica pole position numero 100 al campione del mondo nel giorno che celebra il triste ricordo del suo idolo, l’indimenticabile, funambolico, Ayrton Senna. Certo, domani è un altro giorno, citando Rossella O’Hara in Via col vento, ma intanto oggi quella seconda posizione in griglia brucerà un pochino ad Hamilton. Se verranno meno gli ordini di scuderia, ma sarà difficile, in partenza i due piloti Mercedes potrebbero anche venire ai ferri corti, e chissà che non ne possano approfittare i diretti concorrenti.

Sainz VS Ocon

La terza fila è molto più interessante della seconda, perché se tra Verstappen e Perez tutto dovrebbe filare liscio, tra Sainz ed Ocon non sarà certo tutto rose e fiori. Il ferrarista per la prima volta parte davanti a Leclerc ed Ocon ha bastonato Alonso per la seconda volta consecutiva in qualifica. Entrambi sono carichi, anzi carichissimi, e vorranno dimostrare di poter competere con i compagni di box, per cui non saranno certo inclini a cedere la posizione in un’eventuale lotta nei concitati attimi che seguono la partenza.

Norris VS Leclerc

Il primo ha gomme rosse e potrà sfruttare un ritmo iniziale indiavolato, il secondo mira ad un possibile podio anche se non lo urla ai quattro venti, e il fatto che sia passato al Q3 con gomme gialle lo dimostra. Sono due dei piloti di maggior prospettiva in questa F1, e di sicuro due tra i più talentuosi, per cui la lotta tra Norris e Leclerc sarà da seguire con estrema attenzione non appena partirà la gara. 

Alonso VS Tsunoda

Settima fila infuocata con il “vecchio” e il “nuovo” a confronto. Non ce ne voglia Nando, ma con gli “anta” che pesano sulla carta d’identità non è certo da considerare un novizio, per cui quando uno con la sua esperienza e il suo palmares parte al fianco di un giovanissimo rookie di belle speranze come Tsunoda è inevitabilmente scontro generazionale. Entrambi hanno motivi validi per partire forte, perché le qualifiche non sono state soddisfacenti mentre i loro compagni di squadra hanno preso parte al Q3 lasciandoli spettatori.

Raikkonen VS Ricciardo

L’ultimo possibile duello da segnalare è quello tra due veterani, uno che si appresta a scrivere i titoli di coda di una carriera straordinaria, l’altro nel pieno della maturità, e non certo felice di partire dalle retrovie. Stiamo parlando di Raikkonen e Ricciardo, che qualche anno fa sarebbe stato impensabile vederli scattare dall’ottava fila, ma la F1 corre sempre più veloce e non aspetta nemmeno i piloti che hanno fatto la storia della categoria. Certo, Raikkonen sembrava fin troppo rilassato oggi, visto che si preoccupava per lo più del traffico in pista, mentre Ricciardo aveva appena dichiarato di voler vincere almeno una gara nel 2021, prima di vedere Norris scappare via ancora una volta. L’australiano dovrà darsi da fare con i fatti, mentre Raikkonen dovrà ritrovare motivazioni, vedremo come andrà alla prima curva.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →