F1 GP Miami 2022: i ruota a ruota

Nel F1 GP Miami 2022 abbiamo assistito ad alcuni duelli chiave per la vittoria, per il podio e per ridisegnare le gerarchia di un Team.

Si è concluso un nuovo capitolo del mondiale di Formula 1, sull’inedito circuito di Miami dove Max Verstappen ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Nemmeno un agguerrito Charles Leclerc è stato in grado di fronteggiare l’andatura funambolica del pilota olandese. A parte qualche interessante sorpasso e una Safety Car che poteva scombinare le carte, nel F1 GP Miami 2022 abbiamo assistito a uno spettacolo non troppo pirotecnico. Ma veniamo ai consueti duelli ruota a ruota che raccontiamo dopo ogni Grand Prix.

F1 GP Miami 2022: Leclerc vs Verstappen

Max Verstappen scattava dalla terza piazzola della griglia di partenza, così dopo aver bruciato allo start Carlos Sainz, dopo alcuni giri ha messo nel mirino Charles Leclerc. Rispetto ai precedenti visti in questo primo scorcio di stagione, il monegasco è stato più morbido nella difesa e nella successiva caccia alla conquista del primo posto. Verstappen ha dimostrato di averne di più e il duello ruota a ruota, simbolo di questa nuova rivalità è stato concentrato solo nei giri iniziali. Anche dopo la Safety Car, Leclerc si è messo all’inseguimento del campione del mondo in carica, senza mai trovare il guizzo decisivo.

Sainz vs Perez

Altro duello innescato dopo la ripartenza da Safety Car in F1 GP Miami 2022, nel quale Sergio Perez ha provato a beffare Carlos Sainz per la terza posizione. Il messicano forte di un treno di gomme più nuova ha tentato un attacco forzato, una staccata imperiosa che non ha saputo controllare, esattamente alla fine del rettilineo del traguardo. L’iberico della Ferrari è stato bravissimo a gestire la difesa, evitando il contatto e resistendo con efficacia. Alla fine sul podio ci è salito proprio il pilota della Rossa.

Russell vs Hamilton

Il duello che non ti aspetti ma che aprirà sicuramente un forte dibattito sulle condizioni di Hamilton, sulla gerarchia in casa Mercedes, e tanto altro clamore ancora. Anche in questo weekend George Russell ha stupito e ha fatto meglio rispetto al pluridecorato compagno di squadra. Stavolta la lezione però è arrivata anche in pista, con una serie di sorpassi che hanno imbarazzato Hamilton. Dopo la bandiera a scacchi Russell ha terminato la corsa al quinto posto, nonostante fosse partito in dodicesima posizione, mentre Lewis si è dovuto accodare agli scarichi del suo più giovane collega di Team. Sicuramente la strategia di Russell è stata più efficace di quella di Hamilton, ma ciò non basta per giustificare i mortificanti sorpassi del giovane contro il vecchio.

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →