F1 Baku 2022: i ruota a ruota

Il GP di F1 Baku 2022 è stato vinto da Verstappen, sul podio anche Perez e Russell. Rivediamo tutti i duelli più significativi del GP di Azerbaigian.

Il GP di F1 Baku 2022 non ha di certo tradito sotto il punto di vista delle spettacolo e dei colpi di scena. La vittoria è andata a Max Verstappen su Red Bull, davanti al suo compagno di team Sergio Perez. Altra doppietta di Red Bull dopo quella ottenuta a Barcellona, mentre George Russell si conferma ancora una volta un pilota affidabile e di costanza, conquistando un terzo posto molto importante. L’inglese della Mercedes continua a essere l’unico driver sempre in top 5 in ognuno degli 8 GP corsi finora. Domenica amarissima per la Ferrari costretta al ritiro per problemi tecnici con entrambi i piloti, non accadeva al Cavallino Rampante da Australia 2009, ben tredici anni fa. Vediamo dunque quelli che sono stati i duelli più belli visti sul tracciato cittadino della capitale azera.

Vettel vs Ocon

I due piloti rispettivamente di Aston Martin e Alpine si sono resi protagonisti di alcuni dei momenti più caldi del GP di Baku. La loro rivalità si è incendiata al giro 13, quando Vettel ha messo nel mirino Ocon, provando un grande sorpasso con staccata imperiosa prima di curva 3. Il tedesco però va lungo e finisce in una via di fuga, esibendosi in un testacoda spettacolare per rientrare in pista. In questa occasione i due si stavano contendendo la nona posizione. Il replay di questo duello avviene al giro 25 dei 51 previsti, quando il quattro volte campione del mondo attacca l’Alpine del francese nello stesso punto del primo round, stavolta chiudendo un sorpasso pulito e conquistando l’ottavo posto.

Hamilton vs Alpha Tauri

Lewis Hamilton è stato il mattatore della domenica di Baku, ottenendo anche il titolo di MVP della gara, probabilmente anche grazie ai tanti sorpassi di cui si è reso protagonista. Il sette volte campione del mondo, nella seconda parte della corsa, ha inanellato una serie di giri di formidabili mettendo nel mirino le due Alpha Tauri che fino a quel momento lo precedevano. Dopo vari tentativi, il primo a cadere sotto gli attacchi del numero 44 è stato Yuki Tsunoda, che ha dovuto cedere la quinta posizione al giro 36 su 51, dopo di che è toccato al capitano della scuderia di Faenza, Pierre Gasly, battagliare col blasonato rivale. Hamilton ha studiato per alcune tornate il posto giusto dove poter azzannare l’avversario, così dopo un bel duello finito prima di curva 3, il baronetto della F1 si è guadagnato la definitiva quarta posizione. Era il giro 44 su 51.

F1 Baku 2022: Verstappen vs Perez

Sergio Perez si era guadagnato con merito la prima posizione avendo beffato in partenza il poleman Charles Leclerc. Il messicano poi aveva dettato il ritmo nella primissima parte di gara, poi dopo la Virtual Safety Car dovuta al ritiro di Sainz, si è trovato alle spalle il suo compagno di box, Max Verstappen. Appena il vincitore dello scorso Montecarlo ha avuto un calo di prestazione e l’olandese gli si è avvicinato prepotentemente, il muretto della Red Bull ha intimato ai due di non battagliare, così alla fine del rettilineo del traguardo Verstappen si è preso la prima posizione ai danni di un poco contento Perez. Immagine chiave di una gerarchia sempre più definitiva.

 

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →