Dacia Jogger: primi dettagli sul nuovo modello a sette posti

Presentazione virtuale il 3 settembre, ed anteprima al grande pubblico il 6 settembre alla viglia del “taglio del nastro” all’IAA Mobility di Monaco.

La recente anticipazione dei vertici Dacia che dava per prossimo l’esordio di un nuovo modello dalle caratteristiche prettamente familiari e di ampie capacità di trasporto viene confermata: i vertici del marchio romeno che fa capo a Renault Groupe ed è al centro di una corposa fase di riposizionamento ne illustrano i primi dettagli, unitamente al nome scelto ed alla timeline di presentazione al grande pubblico.

Ed ecco, in estrema sintesi, Dacia Jogger, modello che arricchirà il “new deal” corporate già illustrato ad inizio 2021, in occasione del “reveal” del maxi programma di evoluzione strategica “Renaulution”, ed incentrato su un sostanziale sviluppo dell’intera lineup e di immagine.

Raccoglierà il testimone di Lodgy e Dokker

Fra le novità più attese, c’è appunto il prossimo arrivo della vettura che prenderà il posto della “station wagon” Dacia Lodgy e della variante Mpv Dokker. La presentazione avverrà, in modalità digitale, venerdì 3 settembre, ed il “vernissage” al grande pubblico seguirà in linea retta: l’appuntamento è fissato per lunedì 6 settembre, ovvero alla vigilia dell’apertura dell’IAA Mobility 2021 di Monaco di Baviera.

Grandi capacità di trasporto

Come si accennava qui sopra, le anticipazioni relative a Dacia Jogger sono poche: del resto, manca una manciata di giorni per mostrarlo in anteprima. Ne viene tuttavia indicata – e questo è un elemento di sicuro interesse – una ampia versatilità di impiego, sottolineata dal fatto che il nuovo modello “familiare” di Dacia disporrà di sette posti: una capacità di trasporto particolarmente adatta alle famiglie numerose, ma anche ai professionisti che necessitino di un veicolo in grado di garantire una elevata capienza. Cosa che, è più che lecito supporre, sarà appannaggio di Dacia Jogger, sebbene i dettagli tecnici siano, in questa prima fase di “conoscenza”, tenuti ben nascosti (ma saranno rilevati molto presto).

Facciamo qualche ipotesi tecnica

È in ogni caso possibile tracciare un possibile identikit della novità che Dacia esporrà all’IAA Mobility di Monaco: sulla base di quanto anticipato, la lunghezza del veicolo dovrebbe essere nell’ordine di 4,5 m (equivalente, cioè, agli ingombri esterni di Lodgy), e la capacità di trasporto bagagli adeguata: per restare in termini di paragone, Lodgy consente fino ad oltre 2.600 litri di carico utile con i sedili delle due file posteriori completamente abbattuti.

Relativamente al pianale, questo potrebbe (il condizionale è tuttavia in questo caso più che mai d’obbligo: staremo a vedere) essere condiviso con quello adottato da Sandero, cioè la piattaforma modulare Cmf-B (Common Modular Platform nella declinazione destinata ai modelli di fascia “compact”, come la stessa Sandero e l’attuale nuova generazione di Renault Clio).

Sotto al cofano, fra le unità motrici potrebbe essere presente il nuovo tre cilindri turbo da 1 litro, che attualmente viene proposto nelle due tipologie di alimentazione benzina e GPL. Probabile, perché oggetto di una recente anticipazione, il debutto del nuovo “logo” Dacia fra le peculiarità stilistiche.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →