Bmw Serie 7 e i7: saranno presentate il 20 aprile

Nell’annuale conferenza stampa sui risultati del Gruppo bavarese, che lo scorso anno ha venduto oltre due milioni e mezzo di veicoli con una crescita dell’8,4% sul 2020, le incertezze della situazione in Ucraina ed i programmi per l’immediato futuro.

I numeri 2021 appaiono sostanzialmente positivi, se si considera che le performance dello scorso anno sono state “viziate” dalla crisi dei semiconduttori al protrarsi dell’emergenza sanitaria da Covid. In questo senso, nonostante le numerose criticità che hanno caratterizzato il 2021 Bmw Group ha ottenuto risultati significativi, tanto a livello di vendite quanto nei libri contabili. E per il 2022 i riflettori vengono puntati sull’approccio strategico a bazze (e del tutto assenti) emissioni allo scarico.

Ecco, in estrema sintesi, il consuntivo 2021 del Gruppo bavarese, illustrato nella mattina di mercoledì 16 marzo alla presenza del “numero uno” Oliver Zipse e dei responsabili della Divisione finanziaria del Gruppo.

Superati i due milioni e mezzo di veicoli

Cifre alla mano, il totale degli autoveicoli consegnati nel 2021 ha superato quota 2,5 milioni di unità (oltre 100.000 dei quali erano ad alimentazione 100% elettrica: un quantitativo che potrebbe anche aumentare già nel 2022 grazie all’arrivo di Bmw i4 e iX).

L’utile netto ha sfiorato 12,5 miliardi di euro (per la precisione: 12,463 miliardi: nuovo massimo storico, e superiore di 3,857 miliardi rispetto al 2021); l’utile operativo è stato di quasi 10 miliardi di euro, con un EBIT al 10,3% (ovvero al margine superiore del target range rettificato: un risultato previsto).

Per il 2022, tenuto conto della situazione internazionale e della questione relativa ai chip (che è possibile si protragga oltre la metà dell’anno), la previsione di consegne globali si attesterà su circa 2,5 milioni di veicoli: grosso modo, un quantitativo analogo a quanto realizzato lo scorso anno.

I numeri Bmw

Di seguito la tabella delle cifre di esercizio 2021 di Bmw confrontate con il 2020.

Mercato

  • Vendite globali: 2.521.514 autoveicoli (compresa la joint venture cinese Bmw Brilliance Automotive) (+8,4% rispetto al 2020);
  • Vendite Bmw: 2.213.790 vetture (+9,1% rispetto al 2020);
  • Mini: 302.138 unità (+3,3% rispetto al 2020);
  • Rolls-Royce: 5.586 unità (+48,7% rispetto al 2020);
  • Motocicli: 194.261 (+14,8% rispetto al 2020).

Forza lavoro

  • Totale dipendenti: 118.909 (-1,5% rispetto al 2020).

Incognita Ucraina

Sulle stime 2022 di Bmw Group (l’anno si è aperto con la presentazione di Bmw iX Flow al CES di Las Vegas, è proseguito con le partnership con Qualcomm e Arriver per lo sviluppo dei software e, ultimo in ordine di tempo, il recentissimo annuncio dell’acquisizione di Alpina, entrato a far parte del Gruppo), è chiaro che si osserva con apprensione l’evolversi della drammatica situazione in Ucraina, i cui effetti si fanno sentire anche a livello industriale.

Bmw Serie 7 e i7 2023: saranno presentate il 20 aprile

Durante l’esposizione dei risultati 2021 e le previsioni per il 2022, dai vertici del marchio bavarese è arrivata un’anteprima delle imminenti novità di alta gamma, che saranno svelate il prossimo 20 aprile. Si tratta, nella fattispecie, di Bmw Serie 7 “Model Year 2023”, che sarà declinata ad alimentazione termica, Plug-in Hybrid ed elettrica (i7).

I riflettori vengono puntati sui contenuti hi-tech, sull’impostazione di stile della zona anteriore del veicolo – basata “ovviamente” sui più recenti stilemi Bmw, a cominciare dal “doppio rene” in formato gigante, e sulla soluzione dei gruppi ottici sdoppiati e sovrapposti, come già adottato da XM – nonché sui materiali esclusivi per le finiture abitacolo e sull’elevata digitalizzazione che sarà adottata per le tecnologie di bordo (a questo proposito, è stato annunciato un nuovo modulo infotainment che abbinerà uno schermo “Theater Screen” da ben 31” in 8K e che fuoriesce dal padiglione, al Bmw Curved Display alla striscia luminosa “Bmw Interaction Bar” con pulsanti di controllo).

Bmw i7 ad alimentazione 100% elettrica viene annunciata per un consumo a ciclo medio WLTP di 19,7 – 18,9 kWh ogni 100 km, ed un’autonomia WLTP nell’ordine di 580-610 km.

Due milioni di auto elettriche nel 2025

Partendo dall’imminente i7, Bmw prevede che entro metà decennio le vendite di auto elettriche saranno di almeno due milioni di unità, grazie anche al prossimo arrivo della piattaforma “Neue Klasse” in arrivo proprio 2025. L’obiettivo di incidenza BEV sul complessivo in chiave 2030 viene indicato al 50%: per quell’anno, in effetti, l’intera lineup Mini e Rolls-Royce sarà a zero emissioni.

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →