Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic: prova su strada

Il SUV dei Quattro Anelli viaggia in elettrico in città e sfrutta la combinazione con il termico nei percorsi extraurbani.

L’elettrico è importante per l’Audi e la Casa di Ingolstadt l’ha dimostrato ampliando la gamma ad impatto zero partendo dall’alto e arrivando fino al segmento C con la Q4 e-tron, senza tralasciare le nicchie come si evince dalla presenza in listino della e-tron GT, ma il Brand teutonico abbraccia l’elettrificazione a 360 gradi, e non rinuncia alla valida tecnologia ibrida plug-in che agevola la transizione energetica. Infatti, la protagonista della nostra prova su strada è la Q3 Sportback alla spina, che abbina un’unità termica ad una elettrica per non rinunciare ad un’autonomia significativa a zero emissioni.

Esterno: look moderno e sportivo

La presa di ricarica celata dallo sportellino svela la sua natura, ma le linee sono filanti, sportive, al tempo stesso eleganti ed al passo con i tempi. Gli elementi in nero lucido della variante S line offrono un’immagine più intrigante al SUV Audi, che si differenzia dalla sorella Q3 per l’andamento del tetto e dei montanti posteriori; il lunotto inclinato, l’estrattore e spoiler sul bagagliaio completano il quadro insieme ai cerchi in lega che enfatizzano lo spirito dinamico dell’auto. Chi vuole una mise più decisa e di tendenza non può non prendere in considerazione questa configurazione. I tratti identificativi delle Audi di ultima generazione comunque sono presenti, a cominciare dalla grande calandra, per arrivare ai raccordi tra le linee, che abbinano in maniera vincente superfici tondeggianti e squadrate. Decisamente azzeccata la scelta dei passaruota muscolosi, visto che quest’ultimi sono integrati alla perfezione con il design della vettura.

Interno: lo spazio c’è ed il bagagliaio non perde il volume standard

Per una volta lo stile non comporta sacrifici in materia di abitabilità e di spazio a bordo, infatti la Q3 Sportback non implica rinunce a chi siede dietro, visto che i centimetri sopra la testa dei passeggeri sono più che sufficienti per viaggiare in maniera confortevole. Anche il bagagliaio inoltre, non è stato modificato nella capacità di carico standard, quella più utilizzata e che prevede i 5 posti in uso, per cui i 380 litri utili sono stati mantenuti, e per gestirli al meglio c’è sempre il divano posteriore scorrevole di 13 cm. A proposito, quest’ultimo consente di regolare anche l’inclinazione dello schienale in ben 7 posizioni, quindi ognuno potrà adattarlo alle sue esigenze in vista di un lungo viaggio. Per il resto, si ritrova la qualità Audi, con finiture di pregio e tanta tecnologia, anche se a dire il vero la strumentazione digitale da 12,3 pollici è un optional (normalmente c’è quella da 10,3 pollici) ed anche la ricarica ad induzione si paga a parte. Lo schermo da 10,1 pollici che consente di dialogare con il sistema multimediale invece è di serie ed è piacevolmente rivolto verso il guidatore. Ottima la presenza dei comandi separati per il climatizzatore, mentre altri pulsanti situati più in basso, come quello destinato alle quattro frecce, risultano di dimensioni particolarmente ridotte e quindi difficili da individuare rapidamente.

Al volante: percorre circa 50 km in elettrico e la potenza non le manca

La Q3 Sportback plug-in è piuttosto dotata a livello di cavalleria e coppia motrice, come dimostrano i 245 CV che indicano la potenza di sistema ed i 400 Nm di coppia massima, entrambi frutto della collaborazione tra il 1.4 turbo benzina da 150 CV alloggiato sotto il cofano e del piccolo motore elettrico da 116 CV integrato nella scatola del cambio a doppia frizione a 6 rapporti. Le prestazioni non mancano, con uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 7,3 secondi, a dispetto di una massa di oltre 1.700 kg, ed una velocità massima di 210 km/h limitata elettronicamente A livello di guida tutto questo potenziale consente di rendere la vettura agile tra le curve e stabile quando le grandi ruote mordono l’asfalto, per cui non si ha mai la necessità di avere più potenza a disposizione del piede destro. Ma è meglio tenere a freno l’istinto se si vuole ottenere un media di 17 km/l in modalità ibrida, e se si vogliono sfiorare i 50 km di autonomia in elettrico nei percorsi urbani. A proposito di guida ad impatto zero, in questa modalità la vettura può arrivare fino a 140 km/h di velocità massima, inoltre, volendo, si può scegliere di congelare l’autonomia in EV mediante la funzione Battery Hold, oppure di ricaricare il pacco batterie da 13 kWh attraverso il motore a benzina, che diventa una sorta di generatore selezionando la voce Battery Charge. Comunque, a fine giornata, o negli orari d’ufficio, si può ricaricare anche mediante i cavi d’ordinanza: ci vogliono circa 5 ore da casa, e meno di 4 ore sfruttando una colonnina a corrente alternata, visto che la Q3 Sportback plug-in accetta fino a 3,6 kW.

Prezzo: da 51.550 euro

La Q3 Sportback 45 TFSI e ha un listino importante, che rispecchia i contenuti tecnologici e la qualità generale del prodotto, per cui non sorprende un prezzo iniziale di 51.550 euro, che possono arrivare fino ai 57.850 euro della variante S line della nostra prova. Anche se è chiaro che la dotazione va integrata, e che non mancano gli accessori per personalizzarla ulteriormente, per cui il prezzo finale potrebbe essere superiore a quello indicato, tutto dipende dalle esigenze di ogni singolo cliente.

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →