Aston Martin DBX: le future novità per la Super SUV

La gamma della Aston Martin DBX sarà ampliata con la versione Straight Six dotata della tecnologia Mild Hybrid, ma anche con la sportiva declinazione S.

Novità in vista per la Aston Martin DBX, la Super SUV del costruttore britannico. In attesa della futura versione Plug-In Hybrid a propulsione ibrida, la gamma della vettura sarà ampliata l’anno prossimo con nuove configurazioni.

Prima la Mild Hybrid

Nel corso del 2022 è atteso il debutto della nuova Aston Martin DBX Hybrid, con la tecnologia MHEV a propulsione ibrida Mild Hybrid da 48V. Grazie all’abbinamento tra il motore a benzina 3.0 Turbo a sei cilindri in linea e il propulsore elettrico EQ Boost di Mercedes-AMG, la potenza complessiva ammonterà a 457 CV. Inoltre, non è escluso che possa essere commercializzata con la denominazione dedicata Straight Six come speciale versione base.

Ancora più sportiva

L’anno prossimo è prevista anche l’introduzione della Aston Martin DBX in chiave più sportiva, momentaneamente identificata dalla lettera S. Molto probabilmente, adotterà l’unità a benzina 5.2 V12 biturbo da 725 CV di potenza e 900 Nm di coppia massima della supercar DBS. La declinazione standard, invece, potrebbe adottare il motore a benzina 4.0 V8 biturbo da 585 CV di potenza. Il ‘non plus ultra’, tuttavia, sarà rappresentato dalla configurazione Plug-In Hybrid a propulsione ibrida da 843 CV di potenza complessiva, grazie alla tecnologia E-Performance di Mercedes-AMG che abbina il propulsore a benzina 4.0 V8 biturbo da 639 CV all’unità elettrica EQ Power da 204 CV.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →