Lamborghini: presentate Aventador SVJ 63 Roadster e Huracán EVO GT Celebration

Durante la Monterey Car Week Lamborghini ha presentato due edizioni speciali: Lamborghini Huracan Evo GT e Aventador SVJ 63 Roadster.

Lamborghini protagonista alla Monterey Car Week con due Special Edition che omaggiano i successi nel motorsport e la storia della casa di Sant'Agata Bolognese. La Lamborghini Huracan Evo GT celebra le vittorie di Lamborghini alla 24 Ore di Daytona ed alla 12 Ore di Sebring, mentre la Aventador SVJ 63 Roadster riprende invece l'anno di fondazione dell'azienda, il 1963. Entrambe verranno prodotte in 63 unità e sono frutto del lavoro svolto al Centro Stile Lamborghini e dal dipartimento Ad Personam.


Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster




L’Aventador SVJ 63 Roadster si presenta con l'esclusiva livrea grigio-rossa impreziosita da numerosi elementi in carbonio che spiccano sul tetto, sul cofano motore, sulle bochette di aerazione, sugli specchietti e sulla cornice del parabrezza. A farsi notare c'è anche  la targhetta “1 di 63” che richiama il numero dell'esemplare prodotto, mentre i cerchi forgiati Leirion presentano una nuova finitura in titanio opaco.  All’interno domina l'Alcantara in tre diversi colori, con elementi in fibra di carbonio ripresi in tutto l’abitacolo che si abbinano a quelli in CarbonSkin. Il badge sul volante, insieme al logo “63” posto sul pannello posteriore in Alcantara e CarbonSkin, sottolinea nuovamente l'appartenenza dell'auto a un'edizione limitata.



A livello di prestazioni, la Aventador SVJ Roadster replica gli elevatissimi standard della SVJ Coupé, protagonista del record per le vetture di serie sul Nürburgring-Nordschleife. La SVJ sprigiona 770 CV (566 kW) a un regime massimo di 8.500 giri/min. e una coppia di 720 Nm a 6.750 giri/min., con un rapporto peso/potenza di 2,05 kg/CV. L'accelerazione da 0 a 100 km/h viene coperta in 2,9 secondi e da 0 a 200 km/h in 8,8 secondi, mentre la velocità massima è superiore ai 350 km/h, con uno spazio di frenata da 100 a 0 km/h di 31 metri. Le 63 Aventador SVJ Roadster sono già state vendute a collezionisti di tutto il mondo, con consegne previste a partire dal 2020.

Lamborghini Huracan Evo GT


In bella mostra con livrea in Verde Egeria e Arancio Aten della GRT Grasser Racing Tesam, la Lamborghini Huracan Evo GT sarà proposta in 9 differenti combinazioni di colori. Il carattere racing è sottolineato sia dagli esagoni sulle portiere e cofano anteriore che incorniciano il numero “11”, ispirati alle tabelle porta numero delle vetture da corsa, sia dai cerchi mono dado da 20”, abbinabili a pinze freno colorate.

E' possibile personalizzare la carrozzeria con lo scudo Lamborghini Squadra Corse, applicato sul tetto e incorniciato dalle bandiere italiane e statunitense, con tanto di corone d’alloro poste sul fender posteriore. Inoltre i brancardi sono decorati da targhette identificative “Daytona 24” e “Sebring 12”; sul montante lato guida spicca invece la targhetta in fibra di carbonio con dicitura “1 di 36”.


L’abitacolo presenta altri dettagli esclusivi, con rivestimenti in Alcantara con cuciture a contrasto dello stesso colore della livrea. Sui nuovi sedili sportivi che debuttano sulla Huracán EVO GT Celebration è presente la targhetta esagonale con scudo, bandiere e allori. La Huracan Evo GT, spinta dallo stesso motore V10 aspirato che equipaggia la vettura da corsa, è disponibile solo per il mercato nordamericano, con le prime consegne previste a inizio 2020.

 

  • shares
  • Mail