Volkswagen Tiguan: ultime anticipazioni sul restyling

Nel 2020 debutterà la rinnovata Volkswagen Tiguan, disponibile anche nell'inedita versione 'mild hybrid' a propulsione ibrida.

Volkswagen Tiguan


L'anno prossimo, la SUV compatta Volkswagen Tiguan sarà sottoposta al restyling di metà carriera. Esteticamente, sarà riconoscibile soprattutto per il frontale rinnovato, in linea con lo stile della più grande Volkswagen Touareg. Inoltre, saranno previste nuove colorazioni e nuovi allestimenti per l'abitacolo.

La principale novità della Volkswagen Tiguan restyling sarà l'inedita versione 'mild hybrid', con il piccolo motore elettrico da 48V abbinato al propulsore 1.5 TSI a benzina. Quest'ultimo sarà disponibile anche nella declinazione tradizionale, ovvero nelle configurazioni da 130 CV e 150 CV di potenza.

Confermata per la nuova Volkswagen Tiguan anche l'unità diesel 2.0 TDI, nelle versioni da 122 CV, 150 CV e 200 CV di potenza. Le motorizzazioni 2.0 TSI a benzina da 190 CV e 2.0 TDI a gasolio da 240 CV, invece, non dovrebbero essere più riproposte. Inoltre, anche le declinazioni GTE a propulsione ibrida Plug-In e TGI a metano non dovrebbero essere della partita.

La rinnovata Volkswagen Tiguan debutterà, molto probabilmente, al prossimo Salone di Ginevra, in programma nel mese di marzo del 2020. Tra le altre novità figurerà anche il nuovo sistema multimediale MiB, già introdotto con la Volkswagen Passat restyling. Oltre alla variante Allspace a passo lungo con l'abitacolo a sette posti, la gamma della Volkswagen Tiguan restyling dovrebbe essere ampliata anche all'inedita declinazione coupé che sarà disponibile con i motori 2.0 TSI da 220 CV e 2.0 TDI da 240 CV, nonché nelle versioni sportive GTI ed R.

  • shares
  • Mail