Jeep Grand Cherokee: ecco la versione per i Carabinieri

Equipaggiata con il motore 3.0 V6 CRD da 190 CV, la Jeep Grand Cherokee dei Carabinieri sarà destinata all'antiterrorismo.


Dopo la SUV di piccole dimensioni Renegade e la fuoristrada Wrangler, nella flotta dell'Arma dei Carabinieri entra anche la SUV di grandi dimensioni Jeep Grand Cherokee, destinata soprattutto all'unità antiterrorismo e allestita a tal scopo.

Per l'occasione, è stata scelta la motorizzazione diesel 3.0 V6 CRD da 190 CV di potenza, abbinata sia al cambio automatico ad otto rapporti che alla trazione integrale. Riconoscibile per la classica livrea istituzionale di colore blu, la Jeep Grand Cherokee dei Carabinieri sarà prodotta in 19 unità. La prima è stata già consegnata a Roma, ma le altre saranno dislocate su tutto il territorio italiano entro fine anno.

La Jeep Grand Cherokee per l'Arma dei Carabinieri è stata allestita per ottenere maggiore sicurezza all'interno e ulteriore affidabilità meccanica, mentre le sospensioni sono state rinforzate per aumentare la tenuta di strada in funzione dell'incremento della massa legato alla blindatura che ha riguardato soprattutto il parabrezza, i cristalli laterali e la carrozzeria, nonché gli pneumatici.

Inoltre, la specifica dotazione di serie della Jeep Crand Cherokee dei Carabinieri prevede i nuovi lampeggianti a led blu sul portellone posteriore, posizionati ai lati del portatarga, più il tablet da sette pollici installato sul cruscotto, tra l'altro dotato di sistema operativo Android e sistema Odino che interagisce in tempo reale con le banche dati di motorizzazione civile, fondazione Ania e Forze di Polizia.

  • shares
  • Mail