Genova, pericolo imminente per il pilone rimasto in piedi: scavi sotto le macerie proseguono

"Hanno dato l'ordine di non andare nelle case perchè il pilastro si sta inclinando". Ricerche sospese

17.33 - Contrariamente alla notizia circolata qualche ora fa, il Comando dei Vigili del fuoco fa sapere che "le ricerche di vittime e dispersi non sono mai state sospese e continuano tuttora. Il ponte è monitorato costantemente perché come evidente da ieri ci sono rischi, ma le attività non hanno mai subito interruzioni" spiegano dal Comando VdF.

14.50 - Sono davvero ridotte le speranze di riuscire a salvare le abitazioni che si trovano sotto la porzione di ponte Morandi rimasto in piedi dopo il crollo di ieri. Come anticipato prima, il pilone sta cedendo e il sindaco di Genova Marco Bucci ha confermato che inevitabilmente anche i palazzi di quella parte di via Fillak dovranno essere abbattuti.

Sarà difficile, quelle case non si possono salvare perché sono sotto un ponte che potrebbe essere abbattuto. Ho seri dubbi che le case sotto il ponte possano essere mantenute. Avremo cura degli sfollati, è la nostra priorità numero uno. Ai cittadini sarà data una casa nuova.

14.30 - Le ricerche dei dispersi sotto il ponte Morandi crollato ieri a Genova sono state sospese per il rischio di nuovi cedimenti. I Vigili del Fuoco stanno eseguendo le verifiche di stabilità ma da sotto le macerie del ponte "non arriva alcuna voce. Non si sentono voci di sopravvissuti" dice il capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, prefetto Bruno Frattasi. "A mano a mano che si sono raggiunte le auto schiacciate, si è provato a risalire alle persone dal numero di targa. Ora faremo il confronto con l'elenco dei dispersi" ha aggiunto Frattasi.

Uno dei piloni di ponte Morandi rimasto in piedi dopo il crollo di ieri sta rappresentando un vero pericolo per le abitazioni sottostanti, al punto da spingere i vigili del fuoco a interrompere immediatamente le operazioni di recupero dei beni dalle abitazioni già evacuate nella giornata di ieri.

La zona interessata è quella di via Walter Fillak, che si trova proprio sotto al pilastro rimasto in piedi e che, secondo gli ultimi rilievi, si starebbe già inclinando, facendo presagire un crollo imminente:

Ci sono dei problemi al pilastro che avete qui davanti. Hanno dato l'ordine di non andare nelle case perchè si sta inclinando. Vi chiediamo ancora una volta più collaborazione. Finché non ci daranno il via libera non si può andare a casa. Se avete bisogno di medicine importanti ci informiamo e chiediamo agli ospedali.

Non c'è modo di mettere in sicurezza la struttura in tempi brevi e l'unica soluzione per evitare ulteriori fatalità è quella di tenere lontani i cittadini e i vigili del fuoco dalla zona, almeno fino a che non si avranno maggiori informazioni da parte degli esperti.

pilastro ponte Morandi in via Fillak

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail