Skoda Octavia: nuove indiscrezioni sulla quarta generazione

Sono previste molte novità, come la versione a propulsione ibrida Plug-In da 250 CV di potenza e nuove motorizzazioni.

skoda-octavia-rs-95.jpg


Nel 2020 debutterà la quarta generazione della Skoda Octavia, sempre sviluppata in parallelo con le nuove Volkswagen Golf, Audi A3 e Seat Leon, con cui condividerà l'evoluzione della piattaforma modulare MQB che consentirà di ridurre la massa nell'ordine dei 50 kg.

La nuova Skoda Octavia sarà lunga all'incirca 470 centimetri, sia nella variante berlina che con la carrozzeria Wagon, da cui deriverà la versione Scout con lo stile da SUV. Per quanto riguarda il design, sarà abbandonato il frontale a 'quattro fari' che è stato introdotto sull'attuale generazione con il restyling di metà carriera. L'abitacolo, invece, sarà dotato di Virtual Cockpit con la strumentazione completamente digitale, nonché del sistema multimediale a controllo gestuale con il display touch screen da 9,2 pollici.

La gamma della nuova generazione della Skoda Octavia comprenderà le motorizzazioni a benzina con il filtro antiparticolato, tra cui figurerà il propulsore 1.0 TSI a tre cilindri nelle versioni da 95 CV e 115 CV di potenza, più il motore 1.5 TSI a quattro cilindri nelle declinazioni da 130 CV, 150 CV e 200 CV di potenza. Confermata la versione sportiva RS, da 250 CV di potenza.

Il propulsore diesel 1.6 TDI sarà sostituito dal motore 1.5 TDI di pari alimentazione, mentre l'altra unità a gasolio 2.0 TDI sarà proposta anche nella versione 'mild hybrid' con il piccolo motore elettrico da 48V. Confermata anche la declinazione G-Tec a metano con lo specifico propulsore 1.5 TGI da 130 CV di potenza, ma la vera novità della nuova Skoda Octavia sarà la versione a propulsione ibrida Plug-In da 250 CV di potenza con il motore a benzina 1.5 TSI abbinato al propulsore elettrico.

  • shares
  • Mail