Nuova Volkswagen Golf R: arriva nel 2020?

La versione più estrema dell’ottava generazione della compatta di Wolfsburg potrebbe sfruttare la tecnologia ibrida.

volkswagen-golf-r-e-gti-performance-prima-prova-24.jpg

Con la Golf, la Volkswagen ha creato un vero e proprio classico. La compatta tedesca viene prodotta dal lontano 1974 ed è stata declinata in sette generazioni, l’ultima delle quali ancora in commercio. Stando alle ultime voci di corridoio, l’ottava serie potrebbe essere svelata già il prossimo anno, andando a completare il rinnovamento della gamma VW, già avviato con Touareg, Tiguan e Polo.

Poi, come consuetudine, dovrebbero debuttare gli allestimenti più sportivi, alias GTI e R. Proprio su quest’ultima versione ci sono grandi aspettative: si vocifera di un propulsore 4 cilindri turbo di 2 litri, abbinato ad un sistema mild-hybrid di 48 volt, in grado di raggiungere la soglia dei 400 CV (90 in più rispetto all’attuale).

Una potenza “necessaria” per competere con le rivali Audi RS3 e Mercedes Classe A AMG. Non dovrebbero mancare all’appello la trazione integrale 4Motion e il cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti, conosciuto come DSG (Direct-Shift Gearbox).

In un’intervista con Auto Express, Jürgen Stackmann, membro del consiglio di amministrazione del marchio Volkswagen per il settore delle vendite e del marketing, ha dichiarato: "Il marchio R sta diventando estremo. Il ruolo del reparto R è quello di andare oltre il razionale. Nessuno ha bisogno veramente di una macchina compatta con 400 CV, ma c'è comunque spazio per un mezzo simile. E questo è il terreno della futura Golf R".

  • shares
  • Mail