Lotus Exige Cup 430 Type 25: omaggio alla F1 di Jim Clark

Arriva un'edizione limitata in soli 25 esemplari della Exige. Potente e velocissima, è un tributo alla Lotus 25 dominatrice in Formula 1

Lotus Exige Cup 430 Type 25

Una Exige in edizione limitata, molto limitata. Si chiama Lotus Exige Cup 430 Type 25. E' un omaggio alla monoposto Lotus 25 che dominò il mondiale di Formula 1 nel 1963 e 1965 con il grande Jim Clark al volante. Il 25 indica anche il numero di esemplari che verranno prodotti di questa Exige speciale. Quindi si tratta di un modello molto esclusivo per collezionisti.

Come ogni Lotus, la Exige Cup 430 Type 25 è una sportiva purissima, comunque omologata per uso stradale. Si parte dal motore V6 3.5 sovralimentato con supercharger, potenza di 430 cavalli e coppia massima di 440 Newton metri. Altro cardine di tutte le Lotus è la leggerezza. Il peso in ordine di marcia è di soli 1.097 Kg, quindi quest'auto vola.

Per impedire che voli letteralmente, l'aerodinamica è stata ottimizzata rispetto alla Exige Cup base; il carico verticale alla massima velocità è di 220 Kg. La trasmissione a trazione posteriore (non potrebbe essere diversa) poggia sul classico cambio manuale a sei rapporti della casa: una finezza e un altro omaggio alla 25 di Clark è la manopola della leva in legno. Il pilota può inoltre selezionare sei diverse modalità di controllo della trazione.

Lotus Exige Cup 430 Type 25

Le prestazioni della Lotus Exige Cup 430 Type 25 sono di conseguenza notevoli. L'accelerazione 0-100 Km/h è indicata in 3,3 secondi, mentre la velocità massima è di 290 Km/h. Per gli appassionatissimi della casa inglese, il tempo sul giro sul circuito proprietario di Hethel è di 1'24"8.

Per quanto riguarda il design, tutto in quest'auto richiama il mondo delle corse. All'esterno dominano i dettagli in giallo su cofano anteriore e lungo l'intero perimetro della vettura nella zona inferiore. Negli interni spiccano i sedili da corsa in carbonio rivestiti in Alcantara, in aggiunta a diversi dettagli in alluminio e carbonio.

  • shares
  • Mail