Guida autonoma, Google testa le auto senza conducente in Arizona

Nuovi test di Waymo sulle auto a guida autonoma: tre auto senza conducente si aggirano per la città di Phoenix, Arizona.



Waymo, braccio del gruppo Google-Alphabet che si occupa dello sviluppo delle auto a guida autonoma, ha iniziato i suoi test drive senza conducente su strade aperte al pubblico a Phoenix, nello Stato americano dell'Arizona. E dopo più di otto anni di test e viluppo su strade chiuse al traffico ora annuncia che è pronta per la nuova fase.

Come si vede dal video pubblicato dall'azienda, infatti, tre auto di Waymo (le ben note Chrysler Pacifica) con cinque passeggeri a bordo ma nessun conducente hanno fatto un ungo giro per la città americana. In condizioni di normale traffico, con pedoni che attraversavano la strada, semafori rossi a cui fermarsi e precedenze da concedere alle altre macchine con guidatore umano.


A dire il vero non era esattamente l'ora di punta, ma c'è da dire che le auto a guida autonoma di Google non solo non avevano nessuno al volante che potesse prenderne il controllo, ma non avevano neanche un passeggero sul sedile frontale destro che potesse, in qualche modo, intervenire in caso di problema. Segno che Waymo ha ormai una tecnologia abbastanza sviluppata da fidarsi delle proprie auto a guida autonoma.

Al termine del giro senza conducente, inoltre, le tre auto hanno fatto scendere i passeggeri per fare ritorno autonomamente alla base. Si tratta, quindi, di un vero e proprio test sui taxi a guida autonoma, settore che dovrebbe essere il primo a vedere applicata questa tecnologia.

Nell'ultima scena del video, infine, si vede un nutrito parco macchine a guida autonoma Waymo composto da almeno 50 veicoli che si guidano da soli. Sognando, ma non troppo, è l'immagine della centrale dei taxi del futuro.

  • shares
  • Mail