Bollo auto, illegittime le cartelle Equitalia relative al 2013

Il bollo auto non pagato relativo all'anno 2013 non comporta nessun pagamento a Equitalia che continua a inviare cartelle esattoriali.

Bollo Auto

Il bollo auto non pagato relativo al 2013 non comporta nessun tipo di pagamento nel caso di cartella esattoriale ricevuta nel 2017. L'Unione Nazionale Consumatori comunica, infatti, che Equitalia sta continuando a spedire avvisi di accertamento con la richiesta di pagamento del bollo auto relativo all'anno di imposta 2013 nonostante il diritto alla riscossione (che dura tre anni) sia ormai prescritto.

Sono numerose le segnalazioni di questo tipo arrivate agli sportelli dell'associazione di consumatori: "E’ sempre la stessa storia, nonostante il pagamento del bollo auto possa essere richiesto entro il terzo anno successivo al mancato pagamento - spiega l'avvocato Valentina Greco dell’Unione Nazionale Consumatori -. Tantissimi cittadini stanno ricevendo una cartella di Equitalia con la richiesta di pagamento del bollo auto relativo all’anno di imposta 2013. Una richiesta che, insieme con interessi e sanzioni, determina in capo al contribuente l’esborso di una somma non dovuta in quanto prescritta".

Per coloro che hanno ricevuto la cartella esattoriale a partire da gennaio 2017, il consiglio dell'Unione Nazionale Consumatori resta quello di "controllare immediatamente se si riferisce al bollo del 2013" ricordando che "tramite ricorso si può chiedere l’annullamento dell’intera richiesta economica da parte dell’Ente di riscossione".

Ricordiamo che il bollo auto va pagato entro il mese successivo a quello di scadenza per non incorrere in ulteriori interessi e sanzioni. Per richiedere la riscossione del bollo auto, Equitalia o l’Agenzia delle Entrate devono notificare l'atto all'intestatario della vettura entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello del mancato pagamento altrimenti l'atto finisce in prescrizione. Per verificare se il bollo auto è stato pagato basta collegarsi al sito ACI o a quello dell'Agenzia delle Entrate (solo per i residenti di Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna, Sicilia e Valle d'Aosta).

  • shares
  • Mail