9° International Engine of the Year: domina BMW !

E’ ancora una volta la tecnologia BMW a vincere la sfida dell’International Engine of the Year. Sia il premio assoluto che altri importantissimi riconoscimenti sono stati assegnati alla casa dell’elica bianco-blu, confermando lo stato dell’arte dei propri propulsori, non nuovi a questo tipo di vittorie. il nuovo 6 cilindri 3.0 litri biturbo benzina della 335i

di Ruggeri


E’ ancora una volta la tecnologia BMW a vincere la sfida dell’International Engine of the Year. Sia il premio assoluto che altri importantissimi riconoscimenti sono stati assegnati alla casa dell’elica bianco-blu, confermando lo stato dell’arte dei propri propulsori, non nuovi a questo tipo di vittorie. il nuovo 6 cilindri 3.0 litri biturbo benzina della 335i ha infatti vinto il premio assoluto, il V10 della M5 ed M6 si è confermato come miglior motore sportivo ed anche il 6 cilindri 2500cc benzina ha vinto nella sua categoria. Infine il progetto del 4 cilindri 1.6 in collaborazione con il gruppo PSA, montato anche sulla nuova Mini, è andato a segno nella sua sezione. Nella categoria dei propulsori ecologici, anche per assenza di reali avversari diretti, vince Toyota con il motore 1.5 ibrido della Prius. Per i motori fino ad un 1 litro, Toyota conquista il premio con il propulsore montato su Aygo, Citroen C1 e Peugeot 107. Volkswagen vince con i suoi 1.4 TSI e 2.0 TFSI, mentre Porsche si “accontenta” di dominare la categoria 3-4 litri con lo stupendo boxer 3.6 da 480Cv della sua 911 Turbo, di cui abbiamo appena parlato in merito alla versione Cabriolet. Non ci sono stati premi per le motorizzazioni a gasolio, ma viene spontaneo pensare ad una seria candidatura Bmw nel 2008 per l’imminente 2.0 biturbo da 204Cv.

Via | MotorAuthority.com

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →