La fine della Dodge Charger Generale Lee

Ovviamente nella serie TV ne sono state utilizzate a decine...

Gli appassionati di cinema e serie tv la ricorderanno puntare l'onnipresente rampa di terra a lato della strada per spiccare il volo e saltare così ogni ostacolo le si ponesse davanti. Oppure per gli interminabili inseguimenti in aperta campagna dove puntualmente riusciva a seminare l'auto della polizia guidata dall'impacciato sceriffo Rosco P. Coltrane.

Avrete già capito che stiamo parlando del mitico Generale Lee, la Dodge Charger arancione classe '69, reale protagonista della popolarissima serie tv americana Hazzard, che ebbe un grosso successo anche in Italia quando arrivò all'inizio degli anni '80.

original-junkyard-general-lee-car.jpg

Nel telefilm il Generale era indistruttibile: anche dopo 10 metri di volo ed un atterraggio su due sole ruote era pronto a proseguire la corsa perfettamente integro. Ben diverso è stato il discorso nella realtà dietro le telecamere: come riporta careofcars infatti, sembra sia diventato impossibile trovare modelli Dodge Charger del '69 per quanti ne siano stati danneggiati durante le riprese. Costringendo così la produzione ad utilizzare modelli degli anni successivi.

barn-find-general-lee-dodge-chargers.jpg

Ma che fine hanno fatto le oltre 220 muscle-car utilizzate nel set? Molte sono state riparate e rivendute, altre destinate ad altro uso. A testimonianza dell'affetto acquisito sia tra i telespettatori sia tra gli appassionati di automobili, nel 1991 la Warner Brothers mise in vendita 17 esemplari, rimasti a prendere polvere nei magazzini dal 1986, anno in cui terminarono le riprese.  Ne è nata una dura competizione tra i collezionisti privati sparsi nel mondo, che in un baleno si sono assicurati le mitiche Dodge arancioni. Nel 2001 un altro esemplare ritrovato è stato accuratamente riparato e rivenduto per 110 mila dollari, a conferma dell'intramontabile popolarità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: