Pagani Zonda MD

La Zonda continua a vivere e lo farà ancora a lungo

Pagani Zonda - Nonostante il marchio di San Cesario sul Panaro abbia già da diversi anni introdotto in gamma la nuova Pagani Huayra, diversi appassionati continuano a richiedere esemplari nuovi della progenitrice della hypercar. Nonostante la Pagani Zonda Revolucion fosse, teoricamente, il canto del cigno della due posti di Horacio Pagani, il costruttore modenese ha continuato a produrre, su richiesta, esemplari personalizzati della Zonda.

L'ultima arrivata della famiglia di one off basate sulla Pagani Zonda è la Pagani Zonda MD che, come già visto su altri esemplari, prende il proprio nome dalle iniziali del committente. La Pagani Zonda MD presenta una carrozzeria completamente caratterizzata dalla fibra di carbonio a vista. Una leggera velatura blu dona colore all'auto, mentre un enorme alettone posteriore ne sottolinea, nel caso fosse necessario, l'indole sportiva.

Il look è ancora estremamente aggressivo nonostante la Pagani Zonda abbia già sulle spalle ben 17 anni di carriera: venne infatti presentata nel 1999. I cerchi in lega sono in nero opaco mentre sul tetto è stata applicata una presa d'aria pensata per far respirare meglio il V12 aspirato da 7.3 litri da 760 cavalli arrivato da Affalterbach.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: