Alfa Romeo Giulia, Renzi: “è tutta made in Italy”

Alfa Romeo Giulia – Per Matteo Renzi è un messaggio di speranza per l’Italia.

Alfa Romeo GiuliaSergio Marchionne e John Elkann hanno presentato a Palazzo Chigi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed al Presidente del Consiglio Matteo Renzi la berlina della rinascita del Biscione. Lo stesso Renzi ha definito la nuova Giulia come “messaggio di speranza e di ripartenza dell’Italian Style”, esprimendo la propria gratitudine e orgoglio.

Non appena terminata la conferenza Matteo Renzi è voluto salire a bordo della nuova Alfa Romeo Giulia per toccarla con mano in attesa di provarla su strada: John Elkann l’aveva appena invitato a Balocco per un test in pista. Il Premier ha poi spiegato come il settore automotive traini l’eonomia italiana, trascinando anche l’indotto: “Il successo di Alfa Romeo sarà un bel messaggio per l’Italia.”

La berlina verrà prodotta nel rinnovato stabilimento di Cassino e Renzi ha così affermato: “I motori sono Made in Italy, fatti in Irpinia e a Termoli. Poi a Melfi si lavora al massimo e il Piemonte produce le nuove Maserati”. Oltre alle 700 nuove assunzioni effettuate da FCA, Renzi ha annunciato che presto a Cassino si passerà da 4.300 a 7.700 posti di lavoro entro il 2018. John Elkann durante la presentazione ha poi annunciato che i clienti riceveranno le prime Alfa Romeo Giulia a partire dal 28 maggio.

Ultime notizie su Alfa Romeo

Il marchio Alfa Romeo venne fondato il 24 giugno 1910 a Milano. Fu inizialmente conosciuto come A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili ), a cui successivamente si aggiunse il cognome di Nicola Romeo.

Tutto su Alfa Romeo →