Walter De Silva lascia Volkswagen

Walter De Silva lascerà Volkswagen a fine novembre. Il designer italiano ha infatti deciso di ritirarsi in pensione, lasciando il suo ruolo di Capo del Design del Gruppo Volkswagen e quello di Presidente di Italdesign Giugiaro. Ad ufficializzare la notizia è stata Volkswagen stessa, che ha colto l'occasione per celebrare il lavoro del designer per il Gruppo tedesco. Matthias Müller, CEO del Gruppo Volkswagen, ha voluto rendere omaggio al Designer con queste parole:

“Walter ha combinato la creatività, il senso di bellezza e lo stile italiani con disciplina e approccio sistematico.

De Silva è riuscito a stabilire una cultura del design e una metodologia di lavoro tra tutte le Marche, che rappresenta un caso unico nell’industria automobilistica. Allo stesso tempo, ha preservato con determinazione l’indipendenza e l’autonomia creativa dei reparti design di tutte le Marche.”

Proprio per il Gruppo tedesco Walter De Silva ha creato alcune delle auto più importanti dell'era moderna, senza però dimenticare i successi ottenuti dalle auto create prima dell'arrivo a Wolfsburg, datato 1999.

A lui si devono infatti le linee di diverse vetture entrate nella storia dell'automobilismo italiano, come l'Alfa Romeo 147 e l'Alfa Romeo 156, eletta auto dell'anno 1998, oltre alle Alfa Romeo 155, Alfa Romeo GTV, Alfa Romeo 145, Alfa Romeo 146 e Alfa Romeo Spider. Walter De Silva iniziò la propria carriera di designer automobilistico a Torino, nel 1972, quando entrò a far parte del Centro Stile Fiat, per poi entrare in Alfa Romeo nel 1986 facendo ritornare protagonista il Trilobo simbolo del marchio di Arese.

Il suo design, pulito ed essenziale gli ha permesso di creare delle linee senza tempo capaci di non invecchiare negli anni, rimanendo attuali proprio per la loro semplicità. L'arrivo nel Gruppo Volkswagen iniziò da Barcellona dove, occupandosi del design delle nuove Seat, creò la Seat Ibiza, la Seat Leon e gli altri modelli del marchio iberico di inizio millennio. Da Seat nel 2002 passò ad Audi, mantenendo comunque il ruolo di responsabile del marchio spagnolo ed entrando anche in Lamborghini. Proprio nel 2002 De Silva introdusse un particolare di design nel marchio Audi che ancora oggi contraddistingue ogni vettura: la calandra Single Frame.

La nuova griglia frontale debuttò sull'Audi A6, dopo essere stata già vista sulla Audi Nuvolari Concept, per poi venire utilizzata su tutta la gamma dei Quattro Anelli. Nel frattempo nasce la Lamborghini Miura Concept, rivisitazione in chiave moderna di uno dei miti del Toro di Sant'Agata Bolognese. Nel 2007, viste le molteplici mansioni all'interno dei marchi del Gruppo, Walter De Silva divenne capo del Centro Stile del Gruppo Volkswagen, creando anche l'auto da lui stesso ritenuta come la più bella mai disegnata dal suo pugno: l'Audi A5.

Da lì in poi la matita di Walter De Silva ha firmato ogni vettura del Gruppo Volkswagen, dalla piccola Volkswagen Up!, alle nuove generazioni delle Volkswagen Golf e Volkswagen Polo, senza dimenticare le supercar, come l'Audi R8, e tutti gli altri modelli dei marchi Seat, Skoda, Bugatti, Bentley e Lamborghini. Si concludono così oltre 40 anni di carriera di uno dei designer più importanti dell'era moderna: a febbraio compirà 65 anni ma non è chiaro se nel suo futuro vi saranno ulteriori collaborazioni con case automobilistiche.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: