Asta Bertone: le 79 auto vendute per oltre 2,5 milioni

La collezione è sottoposta a vincolo e non potrà venir separata né trasportata all'estero.

Alle 16.32 di ieri si è conclusa l’asta organizzata per mettere in vendita la collezione Bertone, composta da 79 fra autovetture, prototipi e modelli di stile. Il nome del compratore è rimasto sconosciuto, ma Adnkronos riferisce che l’acquirente ha sborsato un totale di 3.445.182,40 euro: 2.567.200 euro è la somma effettivamente versata per le automobili, a cui vanno sommati 64.784 euro di IVA, 256.720 euro in diritti d’asta e 56.478,40 euro di IVA sui diritti.

L’appassionato ha pagato circa 1 milione di euro in più rispetto all’importo indicato quale base d’asta, pari a 1.587.200 euro. Nessuno invece si è interessato al secondo lotto, valutato 3 milioni di euro (da sommare agli oneri ed alle tasse), nel quale rientravano il marchio Bertone ed il brevetto. Gli organizzatori dell’asta programmeranno a breve un secondo incanto, su cifre inferiori. I 79 pezzi non potranno venir acquistate singolarmente, in ragione di un vincolo imposto nel 2011 dalla Sopraintendenza per i beni storici ed artistici del Piemonte.

La collezione viene venduta in un unico lotto, come non frazionabile, ovvero non esportabile fuori dal territorio italiano, in quanto dichiarata d’interese culturale ai sensi del D.Lgs del 22/01/2004 n° 42 e s.m. e i. con decreto del 22/09/2011 del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. La vendita è pertanto subordinata alle disposizioni contenute nel citato decreto

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: