Skoda Octavia RS 230: primo contatto in pista

Skoda Octavia RS 230 – La più sportiva Skoda stradale della storia provata tra i cordoli dello Slovakiaring.

Skoda Octavia – Da sempre nel DNA Skoda c’è il Motorsport. La passione per le corse era infatti nel sangue di Laurin e Klement, fondatori del marchio che iniziarono a competere con i propri veicoli già 114 anni fa, nel lontano 1901. Dopo un’evoluzione centenaria Skoda è arrivata a competere nel WRC2 vincendo e portando in giro per il Mondo la nuova Skoda Fabia da Rally ma pensando anche agli appassionati che vogliono acquistare una sportiva da utilizzare tutti i giorni su strada. Proprio per questo motivo Skoda ha lanciato negli anni diverse vetture con il marchio RS e l’ultima evoluzione delle sportive stradali, nonché la più performante di sempre, è la nuova Skoda Octavia RS 230.

Skoda Octavia RS 230: come va in pista

Dopo Prova Skoda Octavia RS Wagon la Skoda Octavia RS su strada abbiamo portato la nuova evoluzione della segmento D sportiva in pista allo Slovakiaring in Repubblica Slovacca. Certo i cordoli di una pista non saranno l’habitat naturale delle vetture dei futuri clienti ma saggiare le doti di una sportiva tra le curve di un autodromo è utile per capire quali siano effettivamente i suoi limiti e, in questo caso, si sono rivelati essere molto elevati. Nonostante le dimensioni la Skoda Octavia RS 230 si rivela agile nei cambi di direzione e leggera da guidare: i 230 cavalli permettono di raggiungere velocità elevate mentre la coppia di 350 Nm del 2.0 litri turbo consente di uscire in maniera vigorosa anche dalle curve più lente.

Come già descitto nella Skoda Octavia RS anche la nuova 230 conferma la granitica stabilità dell’avantreno pure nella guida al limite in pista. Guidando con una certa fluidità il sottosterzo è estremamente ridotto e in percorrenza la vettura si rivela estremamente stabile e facile da portare al limite. Comunicativa e molto reattiva la sterzata: merito di un servosterzo regolabile in diverse tarature e di un assetto particolarmente azzeccato. La nuova Skoda Octavia RS 230 si rivela 15 millimetri più bassa delle normali versioni della Skoda Octavia ma uno dei segreti della sua maneggevolezza è nascosto nell’assale anteriore.

Si tratta del nuovo differenziale a bloccaggio elettronico VAQ che debutta per la prima volta su una Skoda. Il funzionamento del differenziale a slittamento limitato è facilmente percepibile e consente di mantenere al meglio la traiettoria potendo al contempo scatenare con maggiore facilità tutta la potenza del propulsore. Ottimi anche i freni che si sono sempre dimostrati pronti nonostante le ripetute staccate del circuito slovacco. La frenata è corposa e potente, una caratteristica indispensabile per ogni sportiva che si rispetti.

La Skoda Octavia RS 230 coniuga dunque un corpo vettura pensato per la famiglia, spazioso e confortevole, con una tecnica ricercata e pensata per chi vuole godersi il piacere della guida. Il motore non risulta troppo potente per la guida quotidiana, i 230 cavalli sono facilmente sfruttabili anche su strada, ma nemmeno troppo poco performante per quando ci si vuole scatenare in pista. Di certo non si tratta di una supercar ma bisogna ricordare che la Skoda Octavia RS 230 è la prima Skoda della storia a cui i tecnici hanno dovuto installare un limitatore di velocità a 250 chilometri all’ora per imbrigliarne le performance.

Skoda Octavia RS 230: com’è

Spaziosa, comoda ma divertente da guidare. La nuova Skoda Octavia RS 230 conferma le ottime doti della Skoda Octavia RS dalla quale deriva, alzando ulteriormente il livello di performance e di tecnologia. Il TSI da 2.0 litri è stato infatti potenziato fino a 230 cavalli, erogati tra i 4.700 ed i 6.200 giri, e 350 Nm, stesso valore della RS ma espresso in maniera differente nell’arco d’erogazione: da 1.500 a 4.600 giri al minuto. Oltre a questo la Skoda Octavia RS 230 vanta il primo differenziale a bloccaggio elettronico della storia Skoda che permette di trasferire, in caso di necessità, tutta la coppia motrice su un’unica ruota.

A questo si abbinano due trasmissioni a sei rapporti, una manuale ed una DSG a doppia frizione. Con il cambio manuale la Skoda Octavia RS 230 riesce a scattare da 0 a 100 chilometri orari in 6.7 secondi, che diventano 6.8 nel caso della familiare, proponendo una velocità massima di 250 chilometri all’ora limitati elettronicamente. Prestazioni simili anche per la versione DSG che passa da 0 a 100 in 6.8 secondi o 7.0 nel caso della Wagon. Chi sceglierà la familiare dovrà fare queste minime rinunce dal punto di vista delle performance potendo però sfruttare un bagagliaio da 610 litri contro i 590 della berlina: all’occorrenza però abbattendo i sedili la Skoda Octavia RS 230 Wagon raggiunge una volumetria di carico pari a 1.740 litri contro i 1.580 della tre volumi.

Piccole differenze che si abbinano però a moltissime caratteristiche in comune. Entrambe le versioni si rivelano comode e molto spaziose, silenziose e con tanta tecnologia per la sicurezza. Oltre all’immancabile controllo di stabilità ESC regolabile anche in versione Sport, sulla Skoda Octavia RS 230 non mancano dotazioni come l’ACC per la regolazione automatica della distanza, l’Adaptive Cruise Control, gli abbaglianti automatici, il Lane Assist ed il sistema di frenata automatica di emergenza Front Assist. Oltre a questo non mancano nemmeno le ultime tecnologie dal punto di vista dell’infotainment. La Skoda Octavia RS 230 vanta infatti dei touch screen capacitivi da 6.5 o 8 pollici a seconda della versione che permettono di gestire le svariate funzionalità del sistema. La sportiva da 230 cavalli utilizza, tra le altre cose, la tecnologia SmartLink con MirrorLink, Apple Car Play ed Android Auto così da poter connettere qualsiasi smartphone alla propria vettura.Non mancano nemmeno il WiFi, l’hard disk integrato per memorizzare i propri dati ed il sistema SMS Messaging che permette di leggere e scrivere messaggi senza dover prendere in mano il proprio telefono. Tramite lo schermo dell’impianto di infotainment è inoltre possibile gestire le diverse regolazioni del Performance Mode Selection che permette di sfruttare tutte le funzionalità del classico Driving Mode Selection abbinandole alle caratteristiche avanzate fornite dalla nuova sportiva.

In Italia la nuova Skoda Octavia RS 230 è in vendita con prezzi a partire da 32.400 euro e si propone nelle versioni berlina e Wagon, quest’ultima con un prezzo di partenza di 33.450 euro. Questi valori si riferiscono alle versioni con trasmissione manuale mentre per le DSG il prezzo sale rispettivamente a 34 mila e 35.050 euro. Di serie, oltre al nuovo motore potenziato con differenziale a controllo elettronico la Skoda Octavia RS 230 propone cerchi in lega da 19 pollici e sedili sportivi regolabili elettricamente. Tra i colori disponibili per il nostro mercato la Skoda Octavia RS 230 può essere ordinata in Nero Tulipano Perlato, Rosso Corallo, Grigio Acciaio e Bianco Luna Metallizzato.

Skoda Octavia RS: scheda tecnica

Skoda Octavia: listino prezzi

Ultime notizie su Skoda

Skoda viene fondata nel 1925 ed è un’azienda automobilistica ceca, di proprietà del gruppo Volkswagen. Iniziò la propria avventu [...]

Tutto su Skoda →