Ferrari Enzo: all’asta l’esemplare di Giovanni Paolo II

La vettura di Maranello era stata già venduta nel 2005, a favore delle vittime dello tsunami del sud-est asiatico

Ferrari Enzo – L’asta Sotheby’s a Monterey (California) è una delle più importanti a livello mondiale e, il prossimo agosto (dal 13 al 15), vedrà ancora una volta protagonista la Ferrari. Tra le vetture battute all’asta, infatti, ci sarà probabilmente l’esemplare più ricercato ed esclusivo della Enzo, cioè quello donato dalla casa di Maranello a Papa Giovanni Paolo II nel 2004.

Sono tre le caratteristiche speciali di questo esemplare della Ferrari Enzo: la firma dell’allora presidente Luca Cordero di Montezemolo, i sedili Daytona e la benedizione data da Papa Wojtyla al motore V12 sotto il cofano. La vettura, inoltre, è praticamente nuova, visto che sono solamente 180 i chilometri percorsi da questa rossa, secondo quanto annunciato dalla casa d’aste.

La Ferrari Enzo venne donata nel 2004, in occasione di un’udienza del Papa a dirigenti e piloti della Scuderia Ferrari, ma il pontefice chiese fosse messa all’asta, a favore delle vittime dello tsunami del sud-est asiatico. L’anno successivo, dunque, fu venduta per 950 mila euro, ora torna all’asta, dove appare molto probabile la cifra possa superare il milione.

Foto Sotheby’s

Ultime notizie su Ferrari

Ferrari viene fondata nel 1947 da Enzo Ferrari, giovane pilota modenese per cui le gare e l’adrenalina rappresentano un elemento caratterizzante della vita. La prima gara [...]

Tutto su Ferrari →