Corvette: la prossima generazione a motore posteriore?



I colleghi di Leftlanenews ci segnalano che ai vertici di General Motors è in corso un infuocato dibattito sull'erede della Corvette C7. Sembra che le riunioni in cui si stanno prendendo importanti decisioni sulla "Vette" vedano lo schieramento di due opposti partiti: alla schiera dei tradizionalisti che alla supercar americana non cambierebbero nemmeno una virgola (in termini meccanici), si sta opponendo una corrente fortemente modernista, per la quale i tempi sono maturi per spostare il motore della Corvette al centro... ma posteriormente!
A questa opionione si può giustamente obbiettare che una Corvette a motore posteriore costerebbe molto di più e, soprattutto, certamente non piacerebbe ai puristi di quest'auto.
Secondo una visione molto "accomodante", GM potrebbe costruire una Corvette e rimanere entro schemi meccanici classici ma potrebbe realizzare una serie molto limitata e particolarmente "imbufalita" grazie a un motore centrale-posteriore. Idea esotica ma, secondo noi, molto azzardata.
Sarebbe come se alla Ferrari venisse in mente di costruire una serie "limitatissima" della 612 Scaglietti con motore Turbodiesel a dodici cilindri con una potenza sovrumana e trazione integrale (effettivamente, però, la prima già c'è...).

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: