Opel: il motore dell'Astra OPC vanta una coppia specifica di 200,2 Nm/l!

Opel Astra OPC

Leggendo in maniera distratta vien quasi pensare che si tratti di un errore. Questo perché il motore 2.0 turbo destinato alla nuova Opel Astra OPC vanta una coppia specifica più elevata di molte supercar, ma consuma ed inquina il 12% ed il 14% meno dell’Astra OPC vecchia serie. Miracoli della tecnologia e di alcune soluzioni particolarmente raffinate. I tecnici Opel hanno perfezionato il 2.0 turbo ad iniezione diretta già destinato alla Insignia, modificando la turbina ed il sistema di aspirazione: la prima si rivela più grande e capace, mentre il secondo porta un maggiore flusso d’aria al turbocompressore stesso.

La turbina opera ad una pressione di 1.5 bar (+25%) e lavora fin da 1.400 giri, un regime poco superiore rispetto al minimo. Il 2.0 turbo eroga 280 CV e sviluppa 400 Nm di coppia nell’arco compreso fra 2.450 e 5.000 giri/minuto. Il valore di coppia specifica equivale così a 200,2 Nm/l, il più elevato fra vetture di pari segmento e addirittura superiore rispetto ad alcune automobili di ben altro lignaggio. Tuttavia l’Astra OPC non rinnega la propria natura di hot hatch e taglia consumi (-12%) ed emissioni (-14%) rispetto alla vettura che sostituisce: grazie allo Start&Stop sono necessari in media 8.1 l/100 km per emissioni inquinanti di 189 g/km, decisamente inferiori rispetto ai 9.2 l/100km ed ai 221 g/km dell’OPC vecchia serie. Lo 0-100 km/h diminuisce in maniera proporzionale e si attesa a 6 secondi.

Opel Astra OPC
Opel Astra OPC
Opel Astra OPC

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: