Si trova in Cina uno dei tre Janus 4000 Bifronte

Uno dei tre Janus 4000 Bifronte sembra essere finito in Cina. Gli altri due prestano servizio nella galleria del Monte Bianco.

Janus 4000 Bifronte

E’ stato fotografato per le vie di Nanchino (Cina) uno Janus 4000 Bifronte. L’avvistamento è piuttosto inusuale, giacché MAN e la bresciana BAI hanno realizzato appena tre esemplari di questo incredibile mezzo di soccorso: due si trovano ancora in servizio, mentre quello fotografato sembra essere stato venduto. Lo Janus 4000 venne costruito dopo il tragico incidente che si verificò 16 anni fa nel tunnel del Monte Bianco.

In seguito a quel dramma, le autorità introdussero nuove e più severe regole in materia di sicurezza: si lavorò ad esempio per creare un maggior numero di nicchie anti-incendio, per costruire una sala di comando unica e per accorciare i tempi di intervento. A tal proposito fu costruito un veicolo innovativo, a due cabine, sviluppato per muoversi in entrambe le direzioni di marcia senza rinunce in termini di prestazioni. Lo Janus 4000 Bifronte – Janus è una divinità romana dai due volti – ospita inoltre un serbatoio dell’acqua ampio 4.000 litri ed un serbatoio della schiuma da 500 litri.

Monta due telecamere a raggi infrarossi, che permettono al conducente di vedere la strada anche se l’ambiente è saturo di fumo. Lo Janus può muoversi anche di lato o in spazi estremamente ridotti. Il verricello supporta 5 tonnellate di carico, le due cabine possono venir areate tramite una batteria di bombole (alloggiate a bordo) e nella dotazione rientra anche un generatore da 15 KVA.

  • shares
  • Mail