Va in fiamme il concessionario Porsche. Distrutta anche una 911 RSR del 1973

Un incendio distrugge una dozzina di Porsche d'epoca. Fra queste c'è anche una 911 RSR stradale, del 1973, posseduta dal titolare del concessionario ed importata negli Stati Uniti da Volkswagen.

A Sacramento in fiamme 12 Porsche storiche

Due settimane fa è andato in fiamme il concessionario PM Motorsports di Sacramento (California). Il rogo ha distrutto una dozzina di Porsche d’epoca, comprese alcune 356, due 356 Speedster, varie 911 ed anche una coppia di 914, per un valore complessivo superiore al milione di dollari. Torniamo ad occuparci della vicenda perché una delle vetture coinvolte era un pezzo unico: John Skoien, titolare dell’attività, ha perso nel rogo la sua fantastica 911 RSR del 1973.

Leggi anche: negli Stati Uniti era in vendita il Maggiolino con motore Porsche

La sportiva arrivò negli Stati Uniti perché acquistata direttamente da Volkswagen of America. Venne poi ceduta ad Alan Jonshon, titolare del centro Porsche di San Francisco, che in seguito la vendette a Skoien. L’auto guadagnò nel 2001 la copertina del periodico Panorama Magazine e venne giudicata una delle più preziose e meglio conservate RSR nel mondo, come dimostrano le immagini scattate durante un servizio fotografico.

La RSR è uno dei pochi esemplari in configurazione stradale, quando invece la gran parte uscivano dalla fabbrica in configurazione pronto-corsa. Monta un 6 cilindri boxer da 2.8 litri, che negli esemplari da competizione eroga 280 CV e che garantisce un’accelerazione 0-100 km/h in 5.6 secondi, mentre la velocità massima è nell’ordine dei 285 km/h. La massa si attesta ad 850 chili, i cerchi in lega misurano 15 pollici ed il cambio è manuale a 5 rapporti.

  • shares
  • Mail