Porsche 965: la storia della 911 con motore V8

Nel dicembre 1988 Porsche rinunciò a sviluppare l'unica 911 con motore V8. L'auto è oggi protagonista di un video ufficiale, durante il quale ne ripercorriamo la sua breve storia.

A metà anni ’80 Porsche iniziò lo sviluppo di una vettura che potesse sostituire la 959. I tecnici di Stoccarda fissarono un solo paletto: l’utilizzo di un motore V8. Tale unità venne inizialmente destinata ad una 911, ospitata presso il museo aziendale ed oggi riportata sotto i riflettori.

LA PROSSIMA PORSCHE 911? SARA' LA GT3 RS

Il prototipo assunse la denominazione 965 ed utilizzava un V8 di provenienza Audi, a 32 valvole e raffreddato ad acqua, che avrebbe poi dovuto cedere il posto ad un otto cilindri di costruzione interna. I vertici del marchio Porsche – nello specifico Ulrich Bez, allora responsabile R&D ed oggi amministratore delegato Aston Martin – però non concessero il via libera, ed il V8 non vide mai la luce.

C88 E' IL NOME DELLA BERLINA PORSCHE PER IL MERCATO CINESE

La Porsche 965 avrebbe dovuto occupare tutt’altra fascia di mercato rispetto alla 959: si pensava infatti ad un modello più economico (la 959 costava mezzo miliardo di lire) e di maggior volume rispetto alla 959, a trazione integrale e con sospensioni attive. Il definitivo nein venne pronunciato nell’ottobre 1988, dopo che la vettura aveva già svolto alcune sessioni di test su strada pubblica: lo intuiamo dalle camuffature ancora presenti.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: