Nissan Smart Rearview Mirror: lo specchietto retrovisore si trasforma (anche) in monitor

La Nissan ZEOD RD parteciperà alla 24 Ore di Le Mans con un innovativo specchietto retrovisore, che permette al conducente tanto di vedere le immagini riflesse dallo specchio quanto le immagini catturate da una telecamera posteriore.

Nissan Smart rearview mirror

Nemmeno il retrovisore viene ‘graziato’ dalla tendenza smart che interessa i componenti delle future automobili. Nissan sta ad esempio lavorando ad uno specchio duale, che svolge cioè le funzioni di retrovisore e di schermo sul quale vengono proiettate le immagini raccolte dalla telecamera posteriore. Si chiama Smart Rearview Mirror e rappresenta un complemento dell’Around View Monitor, tecnologia che aiuta il conducente a visualizzare l’area circostante la propria automobile ed a facilitare quindi le operazioni di parcheggio.

L’intelaiatura dello specchietto retrovisore ospita così un monitor LCD, che proietta quanto ripreso da una telecamera posteriore ad alta definizione. Quest’ultima viene realizzata su misura, è del tipo ad angolo acuto (da 1.300.000 pixel) ed invia le immagini ad uno schermo di formato 4:1. Il passaggio dalla funzione specchio alla funzione monitor è gestibile tramite un pulsante collocato sul fondo del retrovisore. Nissan precisa che la qualità del ‘girato’ resta elevata in condizioni meteo avverse, di scarsa luce oppure quando la vettura che segue ha i fari puntati alti.

Il conducente può decidere se visualizzare lo specchio oppure il display. C’è anche l’opportunità di selezionare entrambe le modalità, ché il monitor “utilizza un’esclusiva struttura di design sia dello schermo che dello specchio” e scongiura la formazione di riflessi. Lo Smart Rearview Mirror potrebbe debuttare in serie già nel 2015 e verrà sperimentato sulla ZEOD RC, vettura iscritta alla 24 Ore di Le Mans.

  • shares
  • Mail