Tesla Model S: negli Stati Uniti è più cara usata che nuova!

Il successo della Tesla Model S viene espresso anche dal suo incredibile valore dell'usato: negli Stati Uniti gli esemplari di seconda mano costano più di quelli nuovi! La maggioranza della vetture passate di mano è con pacco batterie da 85 kWh.


Tutte le immagini e le informazioni sulla Tesla Model S al salone di Francoforte 2013

L’interesse nutrito dai consumatori verso la Tesla Model S è talmente sostenuto da produrre situazioni al limite del paradossale. Il sito della CNBC rivela ad esempio che i prezzi delle vetture usate risultano superiori se paragonati con quelli di listino. L’indagine è stata condotta da uno fra i principali siti di compravendita online e sono riferiti al mercato statunitense, dove il prezzo medio delle Model S nuove ammonta a 93.000 dollari. Chi ne acquista un esemplare usato è invece disposto a spendere in media 99.734 dollari, cifra determinata dall’elevatissima richiesta e soprattutto dalla possibilità di aggirare i tempi di attesa: l’acquirente di una vettura nuova deve aspettare circa 3 mesi.

Scopriamo inoltre che la maggior parte delle Model S vendute lo scorso anno è nella configurazione più sportiva, con pacco batterie da 85 kWh (in variante standard o Performance). Il prezzo medio di una Tesla Model S P85 nuova si attesta a 106.000 dollari, quando gli esemplari usati sono acquistati in media a 1.000 dollari in più. Da sottolineare infine che la più economica vettura presente sul sito di compravendita è quotata 84.888 dollari – è un esemplare con batterie da 60 kWh e ‘vecchio’ di nemmeno 20.000 chilometri –, quando in realtà la stessa vettura a listino costa 64.000 dollari. Tale fermento è premiato anche in borsa: negli scorsi giorni un’azione del marchio californiano ha raggiunto quota 200 dollari.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: