Il motore elettrico arriva nelle ruote delle Volkswagen cinesi

I responsabili della Protean Electric hanno da poco ultimato i test dei nuovi moduli elettrici, da posizionare all’interno delle ruote. Prima azienda ad interessarsene è FAW-VW, che potrebbe lanciarli in serie già nel 2014.

Una vettura di produzione cinese sarà la prima ad essere equipaggiata con un motore elettrico nelle ruote. E’ quanto risulta dall’accordo recentemente stipulato fra i vertici della statunitense Protean Electric e gli omologhi di FAW-Volkswagen, joint venture che provvede alla commercializzazione in Cina delle automobili a marchio Audi e Volkswagen. Green Car Reports scrive infatti che tale soluzione verrà in primis destinata ad una vettura su base Volkswagen Bora, commercializzata magari sotto le insegne di quel marchio Carely a cui apparterranno tutte le future elettriche FAW-VW.

L’auto avrà trazione posteriore ed utilizzerà due moduli da 100 CV e 1.000 Nm l’uno, ciascuno pesante 34 chili e destinato a tradizionali cerchi in lega (purché di diametro minimo 18 pollici). La berlina elettrica sarà equipaggiata con i moduli di ultima generazione, del 25% più performanti, la cui impostazione varia significativamente rispetto a quelli precedenti: il rotore è posizionato all’esterno del blocco, mentre lo statore è in posizione interna. Questo cambiamento è funzionale all’aumento delle prestazioni ed al raggiungimento di una maggiore compattezza. La produzione di tali moduli sarà attiva dal 2014, ragion per cui l’auto potrebbe esordire entro 12 mesi.

Ultime notizie su Automobili Cinesi

Tutto su Automobili Cinesi →