Mazda Furai: nuove immagini dell’incendio

Top Gear pubblica ulteriori particolari di quel tragico 19 agosto 2008, quando l’unico esemplare della Mazda Furai prese irrimediabilmente fuoco. Ecco nuove immagini.


La Mazda Furai è ricordata dagli appassionati con tenerezza e nostalgia, sentimenti legati al triste destino in cui si è purtroppo imbattuta. Erano le 11.52 del 19 agosto 2008 quando un guasto di origine meccanica la trasformò in cenere. L’episodio acquistò ulteriore significato perché avvenne durante una puntata di Top Gear – girata presso il circuito Bentwaters Parks –, rendendo la figuraccia ancor più sonora ed imbarazzante. Oggi, cinque anni dopo, il sito della trasmissione inglese pubblica una sequenza di immagini e rivela così tutta la sofferenza di un’automobile che non avrebbe meritato di vivere un epilogo così drammatico.

Scopriamo pertanto che il pilota indicato da Mazda per accompagnare l’auto (Mark Ticehurst) stava effettuando un giro della pista, quando all’improvviso il motore ha perso potenza ed ha iniziato a produrre fiamme. Ticehurst è riuscito a mettersi in salvo e se l’è cavata senza ferite, ma altrettanto non si può dire della Furai: l’incendio si è rapidamente propagato ed in pochi minuti ha trasformato l’auto nel ricordo di quello che era, senza che i vigili del fuoco – presenti sul luogo e quindi subiti intervenuti – riuscissero a produrre alcun risultato apprezzabile.

Il prototipo venne realizzato in omaggio alla Mazda 787B, vincitrice nel 2001 della 24 Ore di Le Mans. Adottava un motore di tipo Wankel, a re rotori, alimentato a bioetanolo E100 e per cui veniva dichiarata una potenza di circa 450 CV. La trasmissione era semi-automatica, a 6 rapporti, proveniente anch’essa dal mondo delle corse. L’auto misurava 4.563 mm in lunghezza, 1.956 mm in larghezza e 997 mm in altezza.

Ultime notizie su Mazda

Mazda viene fondata nel 1921 ed ha sempre legato la propria esistenza alla città di Hiroshima, tragicamente nota per la dolorosa esperienza della bomba nucleare Little Boy. In quegli anni Ma [...]

Tutto su Mazda →