Lancia Delta Concept: la ricostruzione di Angelo Granata

Sono trascorsi 20 anni da quando Lancia mandò in pensione la Delta prima serie. Angelo Granata ne rispolvera le forme e gli spigoli, attraverso una ricostruzione grafica di notevole impatto.


Ancora qualche mese e la Lancia Delta compirà il sesto anno di vita. Questo traguardo potrebbe sancirne il definitivo ritiro dalle scene, in virtù della convenzione secondo cui ogni modello debba rimanere a listino per circa 6 anni. Tale eventualità mantiene ancora i contorni della speculazione. Lancia non ha infatti chiarito il futuro della sua berlina due volumi, né ha tantomeno rivelato come ed in quale modo voglia sostituirla. Una precisa indicazione le viene oggi fornita da Angelo Granata, giovane appassionato emiliano, autore di una ricostruzione grafica destinata a far cadere più di una lacrimuccia.

La sua Delta concept ricalca l’aspetto stilistico della prima serie ed al contempo lo contestualizza, in virtù di alcune soluzioni decisamente azzeccate: la venatura laterale restituisce più brio e vivacità ad una fiancata altrimenti troppo uniforme, i gruppi ottici a LED definiscono uno sguardo più accattivante e l’assenza di maniglie potrebbe tradursi in una soluzione di tipo misto, con quelle posteriori annegate nel montante. La vettura mantiene comunque la pulizia e le geometrie della sua antenata, regalandole un’impronta ancor più sportiva ed ammiccante.

Angelo descrive la sua creazione in questi termini.

“E così, con tanta passione e dedizione, un po’ per volta nasce qualcosa che già esisteva da anni nella mia mente, la Lancia Delta Concept. Un modello relativamente semplice, che sa unire tutte quelle caratteristiche che hanno da sempre colpito il cuore degli appassionati. Spigoli vivi, aggressività, dinamismo, il tutto in una vettura piccola e leggera, vincente. Il profilo si presenta basso e slanciato, con caratteristiche simili ad una coupè, ma con la comodità di una 5 porte. Design apparentemente simile al modello originale, ma con dimensioni ben diverse dalla Lancia Delta di un tempo: 4270mm di lunghezza, 1850mm di larghezza, 1380mm di altezza, per un passo di 2630mm. La parte frontale racchiude tutti i classici elementi Lancia. Anni di storia, innumerevoli successi, in questi pochi elementi iconici. Fanaleria di dimensioni generose, chiaro omaggio alla mitica Lancia Delta S4. Calandra che riproduce il classico disegno a T, segno caratteristico delle vetture Lancia. Un musetto squadrato e tagliente di tipo “shark nose”, rende la vista laterale ancor più aggressiva.

Il posteriore si presenta alla vista molto largo, per dare l’impressione di un’auto sportiva stabile e veloce. Gruppi ottici disegnati secondo lo stile originario, uniti alla moderna tecnologia Led. Ogni parte è stata studiata per dare un maggior senso di pulizia, eliminando parti superflue come targhette distintive o maniglie. La nuova Lancia Delta potrà contare sul motore sovralimentato 1750 TBi abbinato alla trazione integrale, ad un prezzo base di 32.000 euro. Grazie anche ad un cambio ravvicinato a 6 rapporti, si arriva ad uno scatto da 0 a 100 in soli 6.2 secondi, con una velocità di punta di 242 km/h. Il motore 1750 TBi (Turbo Benzina Iniezione diretta), è un propulsore che grazie alle sue dimensioni compatte permette un notevole risparmio in termini di peso e consumi. Turbocompressore, iniezione diretta High Precision, doppio albero a camme in testa, ne fanno un motore dalla potenza di 235 CV a 5.500 giri/min, garantendo prestazioni di tutto rispetto.

Ultime notizie su Lancia

Lancia viene fondata nel 1906 da Vincenzo Lancia, ovvero uno fra i più famosi costruttori di automobili sprovvisti di educazione tecnica. Questa sottolineatura è particola [...]

Tutto su Lancia →