Alvis: rinasce lo storico marchio inglese

Il marchio Alvis è stato acquistato dalla Red Triangle, l’azienda che da 40 anni cura la distribuzione di ricambi e segue i restauri delle storiche auto inglesi in tutto il mondo. Alvis, che nel 1968 fu acquistata dal gruppo Rover potrebbe dunque rinascere, grazie all’impegno degli stessi ex dipendenti, che fondarono la Red Triangle con

di Ruggeri


Il marchio Alvis è stato acquistato dalla Red Triangle, l’azienda che da 40 anni cura la distribuzione di ricambi e segue i restauri delle storiche auto inglesi in tutto il mondo. Alvis, che nel 1968 fu acquistata dal gruppo Rover potrebbe dunque rinascere, grazie all’impegno degli stessi ex dipendenti, che fondarono la Red Triangle con il supporto della casa stessa

E’ stata creata la nuova società The Alvis Car Company Limited, che è in possesso dei progetti originali e sopratutto del know-how necessario a lavorare su tutte le storiche ancora esistenti. Non sono state date chiare indicazioni circa i progetti futuri del gruppo, che potrebbe tornare alla produzione in serie limitata, ma potrebbe anche limitarsi a tenere in vita lo storico marchio inglese proseguendo l’importante opera di supporto per i collezionisti.

Alvis fu fondata nel 1919 e si è distinta negli anni sia per la produzione di autovetture che di mezzi militari. Ad oggi i modelli di maggiore interesse sono quelli precedenti alla seconda guerra mondiale, che a suo tempo risultarono altamente innovative con soluzioni come la trazione anteriore, le sospensioni indipendenti ed il cambio sincronizzato. Al contrario gli ultimi modelli degli anni ’50 e ’60, come le TD21 e TE21, risultavano ormai troppo classiche: costruite come veri e propri esemplari unici ed ancora realizzate da carrozzieri esterni, vennero vendute a prezzi molti impegnativi ma segnarono il destino della casa, che trovò poi nel gruppo British Leyland un compratore intenzionato più che altro a sfruttarne l’esperienza in campo bellico.

Alvis Cars
Alvis Cars
Alvis Cars
Alvis Cars

Alvis Cars
Alvis Cars

Via | Autoevolution

I Video di Autoblog