Jaguar e Land Rover guardano con interesse ai mercati di Cina, Russia e Brasile

Jaguar XJ

Per raggiungere l'obiettivo di 300.000 vendite annue, Jaguar e Land Rover starebbero pensando ad un ingresso nei mercati automobilistici in forte espansione come Cina, Russia e Brasile. In particolare, nel Paese della Grande Muraglia potrebbe sorgere presto un nuovo impianto per l'assemblaggio delle vetture d'entrambe le Case britanniche. A confermare l'interesse verso questi nuovi mercati è stato David Smith, CEO di Jaguar e Land Rover.

Smith ha anche rassicurato sul futuro dei due costruttori britannici: "Un paio di settimane fa ho annunciato un 'business plan' tutto nuovo per Jaguar e Land Rover. E' necessario un'investimento di svariati miliardi di sterline nel corso dei prossimi cinque-dieci anni, per sviluppare una nuova gamma di modelli e le tecnologie per ridurre l'impatto ambientale delle nostre vetture. Inoltre, guardiamo con interesse ai nuovi mercati, soprattutto quelle cinese, dove potremmo installare un nuovo impianto".

Solo qualche settimana fa, Jaguar aveva annunciato la chiusura di uno degli stabilimenti situati nel West Midlands. Questa manovra dovrebbe essere compresa nel 'business plan' annunciato da David Smith. La notizia dell'ipotetica creazione di un nuovo impianto in Cina pare un pò fuori logica, dato che un manager della Casa inglese aveva confermato ad Autocar che la produzione sarebbe stata concentrata in Gran Breatagna. Ma, come ha sottolineato lo stesso Smith, "se si vuole sfondare nei mercati del BRIC, non si può non pensare ad una produzione in loco".

Land Rover LRX Concept - nera
Land Rover LRX Concept - nera
Land Rover LRX Concept - nera
Land Rover LRX Concept - nera

Jaguar XF-R
Jaguar XF-R
Jaguar XF-R
Jaguar XF-R

Via | Autocar

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: