Standard&Poor's: il 2010 sarà l'anno peggiore di sempre per l'auto

Standard&Poor's: analisi settore auto per il 2010

Gli analisti di Standard&Poor's hanno annunciato che "il 2010 sarà l'anno peggiore di sempre per le vendite del settore auto". Secondo l'agenzia di rating "non è ancora stato toccato il fondo della crisi e l'industria automobilistica - spiegano in S&P's - va considerata in transizione: il consolidamento su larga scala e la bancarotta dei due maggiori produttori lo hanno cominciato ad avviare".

In un report sul settore auto viene sottolineato come "gli aiuti messi in campo dai Governi possono aiutare le aziende ad affrontare la crisi nel breve periodo, ma rischiano di rallentare il processo di razionalizzazione e riduzione della sovrapproduzione necessari per consentire il riposizionamento delle aziende nel mercato del futuro".

Secondo le loro previsioni di Standard&Poor's, in Europa le vendite avranno una flessione del 13,5% nel 2009, ma in alcuni paesi come Germania, Francia e Italia in particolare l'anno più duro sarà il 2010 con un calo nelle vendite previsto rispettivamente del 32%, 11,5% e 9,3%. In conclusione, secondo gli analisti di S&P's, "le uniche nazioni i cui mercati mostrano segnali di ripresa anche grazie ai provvedimenti governativi sono Corea del Sud, Brasile, Russia, India e Cina".

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: