Bmw Serie 4 Coupè

La BMW Serie 4 Coupè si smarca dalla famiglia Serie 3 ed acquisisce numerosi punti in comune con la Serie 6. E' più lunga, più larga ma al contempo più bassa, pesa 45 chili in meno ed una gamma composta inizialmente dalle versioni 428i, 435i e 420d.

La BMW Serie 4 Coupè traduce in serie i concetti già esposti dal prototipo BMW Concept 4 Series Coupe e sostituisce quella che è stata finora chiamata Serie 3 Coupè, rendendo effettiva una decisione maturata per garantire indipendenza ed autonomia a una vettura molto più vicina alla Serie 6 che paradossalmente non alla Serie 3. Gli stilisti dell’Elica hanno quindi disegnato un corpo vettura più lungo (4.638 mm, +26 mm), più largo (1.825 mm, +43 mm) ed allo stesso tempo più basso (1.362 mm, -16 mm) rispetto alla Serie 3 Coupè, il cui passo era inoltre di 50 mm più corto: ora raggiunge i 2.810 mm. La Serie 4 Coupè si dimostra più leggera di 45 chili (parte da 1.450 chili), ha un coefficiente aerodinamico decisamente vantaggioso (fino a 0.28) ed un vano bagagli ampio 445 litri. Il baricentro è inferiore a 500 mm, mentre la distribuzione delle masse è identica fra i due assi.

La gamma motori sarà inizialmente composta da tre unità. La BMW 428i Coupè utilizza il 2.0 TwinPower Turbo con potenza di 245 CV (a 5.000 giri/minuto) e 350 Nm di coppia (a 1.250 giri/minuto), accelera da 0 a 100 km/h in 5.9 secondi e raggiunge la velocità massima di 250 km/h, per un consumo nel ciclo combinato di 6.6 litri ogni 100 chilometri e 154 grammi di CO2 emessi al chilometro. La BMW 435i Coupè Coupè monta invece il noto sei cilindri in linea TwinPower Turbo da 3.0 litri. Eroga 306 CV (a 5.000 giri/minuto) e 400 Nm (a 1.200 giri7minuto), copre lo 0-100 km/h in 5.4 secondi e raggiunge i 250 km/h, consumando 7.9 litri ogni chilometri ed emettendo 185 grammi di CO2 al chilometro. La BMW 420d Coupè dispone invece del 2.0 TwinPower Turbo a gasolio, che sviluppa una potenza massima di 184 CV (a 4.000 giri/minuto) ed una coppia di 380 Nm (a 1.750 giri/minuto), assicura uno 0-100 km/h 7.5 secondi ed una velocità massima di 240 km/h. Decisamente inferiori le richieste di carburante (4.7 l/100 km), mentre le emissioni inquinanti restano limitate a 124 g/km. Di serie per tutte la trasmissione manuale a 6 rapporti, mentre l’automatico ad 8 marce – su tutte migliora i valori di scatto e consumo – viene offerto in opzione. Le due varianti a benzina sono poi abbinate alla trazione integrale xDrive.

Lo schema delle sospensioni prevede un asse anteriore a doppio snodo in alluminio ed un asse a cinque bracci posteriore; le tarature sono comunque specifiche e votate al piacere di guida. Questa intenzione viene espressa anche dalla possibilità di ordinare l’assetto M su tutte le versioni. Anche per la BMW Serie 4 i tradizionali allestimenti sono replicati dalle linee Sport Line, Modern Line, Luxury Line ed M Sport. La Sport Line si riconosce ad esempio per i numerosi inserti in nero lucido, la Modern Line per i particolari in cromo lucido, la Luxury Line per gli elementi cromati e la variante M Sport offre un pacchetto stilistico ed aerodinamico dedicato. L’equipaggiamento in materia di sicurezza è ricchissimo e prevede accessori quali l'Active Cruise Control con funzione Stop&Go, l'Adaptive Light Control, il Surround View, il Side View, il Top View e l'Active Protection. In opzione i gruppi ottici full-LED.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: