Volkswagen Golf: l'interpretazione di ABT

abt_volkswagen_golf

Il preparatore tedesco ABT esporrà al salone di Ginevra (7-17 marzo) la sua interpretazione su base Volkswagen Golf, rendendo più caratterizzato e sportivo l’aspetto di una berlina da sempre tutt’altro che vistosa. L’auto monta pneumatici 225/35 su cerchi in lega da 19 pollici, un impianto di scarico a quattro uscite, sospensioni di tipo sportivo e nuovi particolari stilistici, fra cui spoiler e minigonne più generose, specchietti ridisegnati ed una mascherina ancora più affilata. La misura del pacchetto viene tuttavia espressa dalle modifiche destinate ai motori.

Il 1.4 TSI viene ad esempio potenziato fino a 160 CV, 38 CV in più dell’unità in versione ‘stock’. Il 2.0 TDI guadagna invece 20 CV e raggiunge quota 170 CV. I tecnici hanno comunque regalato qualche cavallo anche ai restanti motori, tant’è che il 1.2 TFSI passa da 86 a 105 CV, il 1.4 TFSI aumenta da 140 a 165 CV ed il 1.6 TDI guadagna 20 CV e si posiziona a quota 125 CV, mentre il 2.0 TDI rappresenta il vertice della gamma ed eroga un totale di 210 CV (+26 CV).

ABT parteciperà al salone svizzero anche con le interpretazioni su base Audi RS5 ed R8. Quest’ultima in particolare sviluppa ben 620 CV, 70 CV in più della variante d’origine.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: