Ford Focus RS: sfida al sottosterzo

Ford Focus RS

Confidiamo nel nuovo differenziale elettronico, altrimenti, più che una lotta contro la lancetta del cronometro (o contro l’abbondante cavalleria, a seconda della vostra capacità di guida), sarà una vera e propria battaglia contro il sottosterzo. Autocar diffonde i primi dati della Ford Focus RS, attesa al debutto in occasione del prossimo salone di Londra.

Conclusa positivamente la diatriba relativa alle norme antinquinamento, il cinque cilindri turbo di origine Volvo ha finalmente potuto esprimere il suo vero carattere: i nuovi pistoni, assieme a turbo ed intercooler maggiorati, hanno permesso di innalzare la potenza dagli originali 225 cavalli fino a quota 280.

Peccato, però, che la scelta della trazione sulle ruote davanti susciti eccessive perplessità: basterà la presenza di un differenziale anteriore elettronico a risolvere, o almeno mitigare, la tendenza a “smusare”?

Probabile la presenza del cambio a doppia frizione Powershift (di origine Volvo), la cui efficacia dovrebbe permettere di contenere il tempo di accelerazione 0/100 entro i sei secondi. Il prezzo ipotizzato dovrebbe essere prossimo ai 37.000 Euro.

Grazie a Danjele per la segnalazione

Via | Autocar

  • shares
  • Mail
118 commenti Aggiorna
Ordina: