Morgan 3 Wheeler: una serie speciale per l’addio

Nel 2021 la produzione della anticonformista “cyclecar” cesserà. In omaggio al modello-icona, viene prodotta una special edition in 33 esemplari, già disponibili. Vedremo presto una sua erede? A Malvern dicono di sì.

morgan_3_wheeler_p101_2021

Unica in tutto e per tutto, immutata e immutabile nella propria immagine. Niente di strano, è pienamente in linea con la ultrasecolare tradizione del marchio di Malvern, sostanzialmente articolata su due modelli: “Plus Four” (con le sue derivate “Eight” e “Aero” nelle varie versioni che con il tempo si sono susseguite) e Three Wheeler. Se la prima è, da settant’anni esatti – debuttò nel 1950 – una icona per la factory del Worchestershire, la “tre ruote” ne rappresenta anch’essa un simbolo. Un po’ perché contrassegnò, in tempi lontanissimi, l’esordio della famiglia Morgan nella produzione automobilistica; un po’ per il fatto di essere rimasta a lungo l’ultimo esempio di cyclecar disponibile nel mondo.

L'essenza pura della guida


Prodotta, in edizioni successive, fra il 1911 e l'alba degli anni 50, e ripresa – con grande gioia degli appassionati – nel 2011, Morgan 3-Wheeler rappresenta un prodotto a se stante: un omaggio alla storia del marchio, un oggetto per anticonformisti enthusiast che cercano il piacere della guida nella sua essenza. E, nel suo genere, si può dire che sia stata un successo: sono più di 2.500 le unità vendute nei primi nove anni di produzione. Niente male, se si considera che – come tutte le Morgan – anche la 3 Wheeler viene prodotta secondo modalità artigianali, in gran parte a mano. E senza fretta, come da tradizione della fabbrica di Malvern.

Si congeda dagli appassionati


Nel 2021, tuttavia, la produzione di Morgan 3 Wheeler cesserà. Lo annunciano i vertici dell’azienda di oltremanica, la cui maggioranza delle quote capitale venne acquisita, a marzo 2019, da Investindustrial, il fondo di private equity di proprietà dell’italiano Andrea Bonomi e che per otto anni (dal 2010 alla fine di ottobre 2020) ha detenuto la maggioranza delle quote di Aston Martin.

P101: si può già comprare, ecco quanto costa 


Per salutare l’imminente stop alla fabbricazione di Morgan 3 Wheeler “new gen”, l’azienda annuncia il debutto di una serie speciale ad hoc. Si chiama Morgan 3 Wheeler P101 (sigla che identifica il codice di progetto dell’attuale generazione della “tre ruote” di Malvern, appunto “Project 101”), porta in dote un “catalogo” di nuove funzionalità, è disponibile in cinque varianti “Art Pack” e l’assemblaggio è già iniziato. Definito anche il prezzo di vendita, quindi: 45.000 sterline (50.350 euro), tasse e messa su strada escluse. Come dire: qualche migliaio di sterline – e di euro – in più rispetto alla attuale Model Year 2019, omologata Euro 4, che si prepara a salutare gli appassionati. Tuttavia tornerà, promettono i vertici di Malvern. Ma andiamo con ordine.


Soltanto 33 esemplari


Programmata in tiratura limitatissima, la nuova “special edition” che congeda l’attuale serie di Morgan 3 Wheeler – già sottoposta, a fine 2013, ad una serie di modifiche rivolte ad un affinamento di trasmissione, attacchi delle sospensioni e sterzo – si caratterizza per l’adozione di una serie di accessori inediti:


  • tonneau cover in resina composita, per la trasformazione dell’abitacolo in monoposto, utilizzato per la prima volta in occasione dell’anteprima della concept EV3 ad alimentazione 100% elettrica (2016) e contrassegnata da una colorazione dorata traslucida

  • ruote Aero-disc (verniciate in modo da abbinarsi alla colorazione principale della carrozzeria);

  • faretti Hella da 9” di diametro, collocati più in basso in modo da ridurre le turbolenze intorno alle sospensioni ed ai bracci trasversali, e che conferiscono alla vettura un effetto visivo più inclinato in avanti

  • tubi di scarico dritti rivestiti in ceramica (per ottimizzare la dissipazione del calore)

  • alcune prese d’aria supplementari

  • “fly-screen” (piccolo parabrezza, collocato in posizione avanzata, che protegge conducente ed eventuale passeggero da "incontri" indesiderati con gli insetti, durante la marcia della vettura)

  • dettagli dei rivetti di fissaggio “a vista”

  • marcature “P101” in coda.


Le configurazioni proposte


Due le tinte carrozzeria: “Deep Black” e “Satin White Silver”, ciascuna delle quali abbinata a motivi grafici e decalcomanie dedicati. Di seguito l’assortimento delle varianti.


  • The Belly Tank: configurazione che si ispira all’aerodinamica carrozzeria delle vetture di tipo “Lakester”, ricavate dai serbatoi degli aerei militari, all’epoca disponibili a basso costo, che dalla fine degli anni 40 vennero utilizzati, soprattutto negli USA, per la realizzazione di particolarissime (ed economiche) auto da corsa. In questa configurazione, il “pacchetto” grafico presenta un effetto invecchiato nelle grafiche in vinile

  • The Dazzleship: è la declinazione evidenziata dalle immagini che accompagnano il lancio della serie speciale “di arrivederci”. Il suo appeal deriva dal corpo vettura bicolore (bianco e nero) che omaggia il camouflage grafico dei veicoli militari storici

  • The Aviator: versione che evoca lo spirito aeronautico di Morgan 3 Wheeler, consiste in una estensione del kit grafico attualmente offerto sulla “tre ruote” di Malvern

  • The Race Car: creato per celebrare la vastissima esperienza di Morgan nelle competizioni – che, per inciso, iniziò praticamente subito dal debutto della prima storica 3 Wheeler -, questo pacchetto presenta una serie di strisce e pannelli portanumero che rendono omaggio alle prime Morgan da corsa.


Nessuna novità, invece, riguardo alla propulsione. Morgan 3 Wheeler P101 mantiene il possente bicilindrico raffreddato ad aria da 2 litri, prodotto dalla americana S&S, che in specifica Euro 4 sviluppa 68 CV a 5.200 giri/min e 129 Nm di coppia massima a 2.500 giri/min (e offre, in rapporto al peso contenuto in appena 585 kg, un rapporto peso – potenza di 121 CV/tonnellata) abbinato al cambio manuale 5 rapporti di derivazione Mazda MX-5, che permette alla “cyclecar” di Malvern una velocità massima di 185 km/h ed un tempo di 7" per lo scatto da 0 a 100 km/h.


La stirpe proseguirà


Tutti gli esemplari che compongono la serie speciale Morgan 3 Wheeler P101 sono già stati assegnati alle concessionarie ufficiali del Regno Unito, dell’Europa continentale e degli USA. Come si accennava in precedenza, la produzione è già stata avviata, e proseguirà insieme alla lineup 3 Wheeler nel 2021. Fino a quando, cioè, calerà il sipario sull’attuale 3 Wheeler. Una decisione che i vertici della factory del Worchestershire annunciano di avere preso per via del prossimo termine di omologazione del bicilindrico S&S.

I dettagli di una “erede” di Morgan 3 Wheeler saranno annunciati più avanti. Tutto lascia pensare che a Malvern ci sia la volontà di proseguirne la stirpe, e questo fa un gran piacere. Nel frattempo, ovviamente, ci sarà una pausa nella produzione. Staremo a vedere.

Filosofia “Why not?”


“La produzione di 3 Wheeler ‘new gen’ ha rappresentato un capitolo appassionante ed emozionante nella storia della fabbrica – osserva Steve Harris, presidente ed amministratore delegato di Morgan Motor Company – La rilevanza storica dell'originale ‘Three Wheeler’ è indubbia, tuttavia l'introduzione dell'attuale 3 Wheeler nel 2011 ha dimostrato a Morgan e al mondo che le vetture concepite per essere divertenti hanno ancora un ruolo, e che un’indole ‘Why not?’ può risultare vincente”.

  • shares
  • Mail