Delage D12: hypercar da 1.130 cavalli

Il Marchio Delage è tornato con una hypercar ibrida da 1.130 CV, prodotta in soli 30 esemplari e dal prezzo di 2,3 milioni. Sarà disponibile a partire dal 2021 con tutte le sue soluzioni tecniche prese in prestito da F1 e aeronautica

Delage è un nome storico per gli appassionati di auto, che si ritrova negli anni pionieristici delle quattro ruote, quelli dell'inizio del secolo scorso. Infatti, il Marchio di origine francese, è stato attivo dal 1905 fino al 1954 facendo da contraltare a Bugatti, con la quale rivaleggiava per sportività e lusso. Oggi questo Brand che viene direttamente dal passato è stato rilanciato per merito dell'imprenditore francese Laurent Tapie, che ha svelato la D12, una vera hypercar ibrida.

30 unità da 2,3 milioni di euro


La Delage D12 sarà disponibile a partire dal 2021 in sole 30 unità, che avranno un prezzo proibitivo di circa 2,3 milioni di euro. Un lusso non per tutti, ma giustificato dal fatto che si parla di un'auto davvero esclusiva, anche per i suoi contenuti. Prende ispirazione a piene mani dal mondo dell'aeronautica e della Formula 1, in più ha soluzioni tecniche particolari. Ad esempio, le ruote anteriori sono separate dal corpo vettura e sia i bracci delle sospensioni che le grandi prese d’aria per i radiatori sono ben visibili. Per avere un peso finale ridotto, sono stati utilizzati una lunga serie di materiali leggeri ma resistenti come la fibra di carbonio.

Potenza da urlo


La Delage D12 verrà declinata in due versioni: GT e Club. In entrambi i casi a spingerla troviamo un poderoso V12 aspirato di 7,6 litri di cilindrata dalla potenza di 900 CV, coadiuvato da un’unità elettrica integrata nella trasmissione capace di portare la potenza complessiva fino a 1.130 CV. La meno potente Club ha a disposizione 1.038 CV e il motore elettrico, usato solo nelle manovre di parcheggio, sviluppa 20 CV. L'ulteriore differenza risiede nella taglia dell’accumulatore che influisce anche nel peso: 1.400 kg per la GT e 1.310 per la Club. Su entrambe le versioni il cambio è di tipo automatico a otto velocità.

Soluzioni originali


Abbiamo già detto del suo legame con il mondo dell'aeronautica e della F1, cosa che ritroviamo di prepotenza nell'abitacolo di questa D12. All'interno abbiamo sedili in fibra di carbonio e un volante come quello di un caccia. La strumentazione è vicina a quella di un aereo, così come la superficie vetrata. Uno degli obiettivi che si è prefissato il team tecnico che l’ha realizzata, di cui fa è membro anche l’ex pilota di Formula 1 Jacques Villeneuve, è quello di battere il record sul giro per una vettura stradale al Nürburgring. Non ultima, la Delage D12 ha due posti, ma fissati uno dietro all'altro.

  • shares
  • Mail