Dacia Duster: allo studio il restyling di metà carriera

In arrivo nel corso del 2021, la Dacia Duster restyling dovrebbe essere affiancata dalla nuova SUV media Lodgy, nonché dalla SUV coupé Arkana


L'anno prossimo, la Dacia Duster dovrebbe essere sottoposta al restyling di metà carriera. Per l'occasione, la SUV compatta della Casa di Pitesti adotterà i nuovi fari a led sia anteriori che posteriori. Quasi certamente sarà ridisegnato il frontale, con la calandra e il paraurti anteriori aggiornati a livello stilistico. Nell'abitacolo, invece, potrebbe essere introdotto il nuovo sistema multimediale Easy Link da quasi dieci pollici di ampiezza.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, sono categoricamente escluse le versioni E-Tech a propulsione ibrida Full Hybrid e Plug-In Hybrid. In compenso, la rinnovata Dacia Duster dovrebbe essere proposta con la tecnologia 'mild hybrid' da 12V o 48V per i propulsori a benzina 1.0 TCe da 100 CV e 1.3 TCe da 130 CV o 150 CV, nonché per il motore diesel 1.5 BluedCi da 95 CV o 115 CV di potenza. Inoltre, sarà confermata la declinazione Eco-G a GPL.

Sarà affiancata dalle nuove Lodgy e Arkana


Nel corso del 2021 potrebbe triplicare la presenza del costruttore romeno nel segmento delle SUV, con la nuova Dacia Lodgy e l'inedita Dacia Arkana. La Dacia Lodgy abbandonerà la carrozzeria da monovolume per adottare lo stile da crossover, con l'abitacolo a sette posti e la lunghezza di circa 450 centimetri. Grazie alla piattaforma modulare CMF-B, invece, la gamma comprenderà anche la versione ibrida E-Tech da 140 CV di potenza complessiva nella configurazione HEV. La Dacia Arkana, invece, rappresenterà la versione europea dell'omonima gemella di Renault destinata al mercato russo, ma soprattutto la variante SUV coupé della Dacia Duster, con cui condividerà la stessa piattaforma.

  • shares
  • Mail